Meteo, il caldo ha le ore contate: in arrivo aria gelida dalla Russia, torna l’inverno

Meteo, il caldo ha le ore contate in arrivo aria gelida dalla Russia, torna l'inverno

L’Italia è completamente divisa in due, meteorologicamente parlando, perchè se al Sud sembra di essere in piena estate, al nord invece la temperatura non è proprio delle migliori. Si passa dalla neve delle Alpi ai 30° c al Sud, dove già tanta gente si è recata al mare ed ha fatto il primo bagno della stagione. Già da diversi giorni al Sud le temperature hanno davvero sfiorato i 30° C, ed in alcune città il termometro ha anche toccato quasi i 35° C, e sembra che la situazione sarà stabile per i prossimi giorni. Le temperature estive dunque tenderanno a persistere anche per i prossimi i giorni e come abbiamo detto la colonnina di mercurio toccherà e supererà i 30 gradi in Sardegna, Calabria, Basilicata e Puglia. Per quanto riguarda la Sicilia, invece, sarà come essere in piena estate, dove le temperature davvero toccheranno i 34 gradi.

Molto caldo anche al Centro Italia dove le temperature arriveranno a sfiorare anche in questo caso i 28-30° C.«Se l’anticiclone africano sta portando un anticipo d’estate sul Mediterraneo meridionale, appena a Nord delle Alpi è quasi inverno per un vasto fronte freddo in discesa dalle latitudini artiche che ha portato neve anche a quote basse, come accaduto in Inghilterra», spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara.

Lo stesso ha anche aggiunto che parte di quest’aria fredda ha invaso il Nord Italia dove ha provocato tra l’altro qualche rovescio o temporale con neve che sulle Alpi di confine è tornata a cadere fin verso i 1400-1600m.«L’alta pressione tornerà comunque a rinforzarsi e garantirà bel tempo prevalente su tutta la Penisola tra mercoledì e giovedì, con temperature in nuovo aumento su valori superiori alle medie del periodo. Le regioni più miti saranno quelle tirreniche con punte di oltre 25-26°C dal Lazio alla Calabria, più fresco invece lungo i versanti adriatici», ha aggiunto l’esperto. Dunque al Nord nelle prossime ore saranno attesi rovesci e temporali sparsi soprattutto su Alpi, Prealpi specie centro-orientali,Friuli Venezia Giulia; non si escludono grandinate locali che potranno interessare le seguenti città, ovvero Torino, Milano, Bergamo,Como, Varese, Brescia,Verona, Vicenza, Treviso, Belluno, Nord Padovano.

Purtroppo questa situazione di bel tempo e di temperature estive non durerà per molto tempo, visto che un brusco cambiamento è atteso dal 22 al 27 aprile, compreso il ponte del 25 aprile. E’ attesa, infatti, aria fredda proveniente dalla Russia e che dovrebbe interessare, secondo quanto emerso, anche l’Italia portando una fase di maltempo ed un brusco calo delle temperature. “Ci sono invece delle novità per il ponte del 25 aprile, quando l’Europa centro-settentrionale verrà raggiunta da aria decisamente fredda per il periodo di diretta estrazione artica, con neve anche a quote molto basse. L’Italia verrà raggiunta solo in parte, quanto basta però per dar luogo con tutta probabilità ad una fase meteo più instabile e fresca, soprattutto al Centronord, dove il rischio acquazzoni e temporali sarà maggiore e con temperature ingenerale calo”, concludono gli esperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.