Meteo, ritorna l’anticiclone su gran parte dell’Italia: temporali eccezionali e di forte intensità al Centro-Sud

0

Meteo, ritorna l'anticiclone su gran parte dell'Italia: temporali eccezionali e di forte intensità al Centro-Sud

E’ arrivato il forte maltempo al centro sud soprattutto sul settore dell’Adriatico centrale dove della giornata di ieri soffia un fortissimo vento di maestrale.  Nella giornata di oggi il vortice tenderà ad attenuarsi e si sposterà sui Balcani pensando ancora il tempo lungo l’Adriatico è parte del Sud ma con fenomeni sempre meno intensi.

Una pausa estiva dunque che però non sembra durare ancora per molto, visto che l‘alta pressione sarà già presente nel fine settimana al Nord ed in Sardegna, ed a partire dai primi giorni della prossima settimana tornerà ad abbracciare tutto il Paese riportando tempo stabile e le temperature in graduale crescita fino a ad arrivare ai valori normali,  e dunque al caldo.

Nella prima parte della giornata, saranno ancora possibili piogge o rovesci sparsi nell’area del medio Adriatico, in Puglia, sulla Calabria e nel nord della Sicilia. Per la giornata di oggi dunque sono previsti ancora rovesci sul medio-basso Adriatico ma anche sul basso Tirreno su Calabria Nord Sicilia con sponde temporalesche e locali grandinate oltre a colpi di vento ma come già anticipato più volte la situazione tenderà a migliorare anche se gradualmente  in queste regioni mentre sul resto d’Italia si registrerebbe il tempo e il clima ancora gradevole al mattino è un po’ più caldo nel pomeriggio. Per quanto riguarda i venti questi saranno da moderati  a forti nelle regioni nord orientale con locali rinforzi su Marche, Emilia Romagna Toscana Umbria triestino ed Alto Adige tendenti però a divenire nord occidentale sulla Sardegna ed occidentali sulla Sicilia sono le regioni del Basso Tirreno.

I mari saranno molto agitati soprattutto Il Tirreno meridionale, del Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia ,molto mosso l’Adriatico meridionale, lo Ionio così come i restanti bacini.Nei giorni scorsi l’aria fresca di origine nord-atlantica ha invaso tutto il Mediterraneo centro-occidentale  provocando un netto calo delle temperature ed ancora per le prossime ore le temperature resteranno al di sotto della norma;   i valori delle ore 13:00 non hanno superato i 22 24° Romagna eventi tra le Marche e l’Abruzzo e questo fa intendere che le temperature siano scese di molto rispetto ai giorni scorsi.  Purtroppo nei giorni scorsi un forte nubifragio si è abbattuto sul riminese ed ampiamente sulla provincia romagnola dove soprattutto nella notte scorsa la pioggia è scesa sulla costa e nell’entroterra provocando allagamenti e danni;  molti gli alberi abbattuti e in alcune zone del centro storico di Rimini, l’acqua ha invaso garage e scantinati, tanto che i proprietari hanno dovuto chiamare i vigili del fuoco costretti ad intervenire su tutto il territorio.  A Terni si è sfiorata una tragedia,  visto che a causa del maltempo un albero è caduto su un’auto che stava transitando proprio in via San Valentino a poca distanza dalla Basilica per fortuna senza provocare alcun ferito.

Rispondi o Commenta