Michelle Hunziker rischia il Carcere. Ecco l’accusa che la potrebbe rovinare

Michelle Hunziker su Facebook chiede aiuto per la Fondazione 'Doppia Difesa' 'Aiutateci a combattere la violenza'Michelle Hunziker sta passando un momento molto delicato ed estremamente difficile della sua vita. La famosa conduttrice e showgirl è stata accusata insieme a l’inviato di Striscia la Notizia Max Laudadio, e la questione potrebbe portare addirittura la bellissima donna svizzera ad avere dei mesi di reclusione.

LA CONDANNA PER LA HUNZIKER:
La questione risale ad una edizione del TG satirico che risale al 2010. La Procura di Rimini ha chiesto oggi, nell’aula in cui si è svolto il processo, un anno e 4 mesi di reclusione per l’inviato della trasmissione satirica e sei mesi di reclusione per la showgire conduttrice svizzera. I due sono stati denunciati da Rodolfo Mirri, imprenditore e talent scout con società a Riccione, luogo in cui si svolse il servizio di “Striscia” che inviò finte aspiranti modelle per realizzare un servizio trappola in cui l’imprenditore veniva presentato come un adescatore e ricattatore sessuale.

Rodolfo Mirri ha chiesto un risarcimento pari ad un milione e mezzo mentre Michelle Hunziker dovrà rispondere solo di diffamazione. Max Laudadio, una sua collaboratrice e due finte clienti di Mirri, dovranno rispondere anche di violazione di domicilio, sostituzione di persona, interferenze illecita nella vita privata e discredito e ostacolo all’attività professionale. Il processo è stato rinviato al 22 luglio per repliche e sentenze.

“Quel servizio mi ha rovinato la vita” Rodolfo Mirri già nel settembre 2015, davanti al giudice, respinse ogni accusa. Come riporta il Trentino – Corriere delle Alpi: Quel servizio mi ha rovinato la reputazione e la vita. Avevo tanti progetti in cantiere, tra i quali sfilate a Shangai, tutto saltato dopo quel servizio. Non sono vere le accuse che mi ha rivolto Michelle.

Michelle Hunziker, intervistata da Max Laudadio in quel servizio del 2010, raccontò di un episodio successo quando lei era ancora diciassettenne: Mi disse: ‘Se vuoi continuare a lavorare con me, devi venire a letto con me. Mirri è un incubo, facevo la modella e avevo 17 anni. Quando feci la pubblicità della ‘Roberta’, che fece un bel po’ di clamore, mi propose di lavorare con lui, mi diceva: ‘Ti farò diventare famosissima’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.