Milan, Silvio Berlusconi uscito dall’ospedale annuncia la vendita ai cinesi: “Ho chiesto investimento di 400 milioni”

Milan, Silvio Berlusconi uscito dall'ospedale annuncia la vendita ai cinesi Ho chiesto investimento di 400 milioni

Silvio Berlusconi è finalmente uscito dall’ospedale San Raffaele di Milano dove è stato ricoverato per l’operazione al cuore che ha tenuto tutta l’Italia con il fiato sospeso. Appena tornato alla sua vita, ha subito parlato della situazione del club rossonero, e sembra che finalmente il patron del Milan, abbia deciso di dare il via libera ai cinesi, chiedendo comunque loro un investimento di circa 400 milioni di euro.

” Gli ultimi quattro anni io non ho seguito il Milan come avevo fatto in passato“, ha dichiarato Silvio Berlusconi, presidente dei rossoneri, uscito proprio nella giornata di ieri dall’Ospedale. “Vorrei chiudere un periodo di trent’anni con 28 grandissime vittorie, 28 trofei, ma anche tanti secondi posti ed il popolo rossonero che non ha fatto altro che aumentare”, ha aggiunto il Premier Berlusconi, il quale ha aggiunto di aver fatto una scelta piuttosto importante ovvero quella di lasciare il Milan nelle mani di chi sia disposto ad investire nella sua squadra, nel club che purtroppo negli anni non è riuscita a seguire le fila della sua storia, fatta di vittorie e conquista di tante coppe e trofei.

In tanti avevano spinto il Presidente Berlusconi a vendere, dando la possibilità ai cinesi di poter investire facendo ritornare il club grande come un tempo, ma nonostante tutto i figli non gli hanno fatto pressione ma guardavano tutti con sostanziale favore a un suo passo indietro, tanto Marina quanto Barbara che resterà comunque nel cda ma non avrà più cariche operative perché come tutta la famiglia non lo ritiene rispettoso nei confronti dei nuovi proprietari. Nella serata di lunedì è avvenuta una riunione alla quale hanno partecipato Galliani ed il nuovo mister Montella, al termine della sua prima giornata da allenatore ed anche Nicholas Gancikoff, rappresentante della nuova proprietà cinese. Manca soltanto di sapere i nomi dei componenti ella cordata asiatica, ma questo avverrà soltanto nei prossimi giorni, almeno fino alla firma del preliminare di vendita perché le clausole della negoziazione obbligano tutte le parti della sicurezza.

Il contratto dovrebbe essere siglato a breve, stando a quanto emerso, dando così ufficialmente inizio al lavoro di costruzione della nuova squadra. “E’ una squadra che deve essere, ahimè, profondamente rivista mi sembra che oggi, per un fatto di tempi e di competizione con dei giganti che hanno mezzi economici infiniti, la strada degli italiani sia forse la strada, pronti via, più giusta e anche quella più affascinante. Montella mi piace, mi sembra un ragazzo pulito che ha già fatto esperienza ma ancora ha la carica del giovane”, dice Piersilvio Berlusconi alla presentazione dei palinsesti Mediaset, il quale ha anche aggiunto che nel nuovo Milan non ci sarà più Balotelli. Così entro il 15 luglio, probabilmente a metà della prossima settimana, sarà firmato il contratto preliminare fra Fininvest e la società veicolo creata dai 7-8 investitori che nel giro di 2-3 anni completerà la scalata al 100% del Milan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.