Milan, Silvio Berlusconi vende la società rossonera ai cinesi: lunedì la riunione

0

Milan, Silvio Berlusconi vende la società rossonera ai cinesi lunedì la riunione

Silvio Berlusconi sembra essere pronto a vendere il Milan. Dopo tante indiscrezioni e soprattutto dopo tante chiacchiere intorno a questo affare, Silvio Berlusconi ha deciso di rompere il silenzio affermando di aver deciso di vendere il suo tanto amato Milan, ma solo in mani stabili e sicure.

E’ questo quanto dichiarato dall’ex Premier Silvio Berlusconi ad alcuni esponenti di Forza italia in occasione di una delle tante riunioni che si sono succedute tra Arcore e Palazzo Grazioli.Se vendo quote del Milan è solo per far sì che continui la sua storia gloriosa”, avrebbe dichiarato Silvio Berlusconi che fino a ieri sera ha incassato la prima delusione provocata dal Mister Brocchi che ha pareggiato in casa con il Carpi per il risultato di 0-0. “Voglio vendere ma anche fare in modo che finisca in mani stabili e sicure. Se vendo il Milan è solo per far sì che continui la sua storia gloriosa“, ha aggiunto l’ex Premier Berlusconi che però ha preferito non scendere nei particolari. Ciò che è certo è che al momento Berlusconi è in trattativa con i cinesi, interessati ad acquistare la società rossonera per 700 milioni di euro, e lunedì mattina dovrebbe esserci una riunione importantissima nel corso della quale le due parti tenteranno di definire l’accordo.

Da tempo ormai si parla di un’offerta arrivata per le quote di maggioranza da parte di una cordata cinese rappresentata dall’Italo-Americano Sal Galatioto e dunque Silvio Berlusconi avrà tempo un paio di giorni per decidere definitivamente se cedere ed in che termini chiudere la trattativa con i cinesi.Berlusconi avrebbe speso ben 856,47 milioni di euro in trent’anni per il bene del Milan, la somma di una gestione forse poco virtuosa ma ricca di sacrifici che solo uno degli imprenditori più ricchi e arguti del nostro Paese poteva effettuare.I nomi degli imprenditori presenti nella cordata che potrebbe rilevare il Milan sono ancora sconosciuti, ma stando ad alcune indiscrezioni saranno circa 3-4.

A questi si dovrebbe aggiungere un compagnia internazionale cinese, non il Wanda Group, che ha smentito ufficialmente un suo investimento nel club.Ad oggi cedere la società ed a quella cifra, offerta dai cinesi rappresenterebbe per la famiglia Berlusconi una scelta obbligatoria, visto che i fondi e le risorse finanziarie attuali non sono più quelli di una volta e non è più possibile tornare a spendere ed investire per portare il Milan agli arbori di una volta.  Nel calcolo effettuato, Berlusconi ha speso annualmente una media di 27,91 milioni di euro per il Milan, con un picco arrivato nell’ultima annualità, dove ha toccato i 91 milioni di ricapitalizzazione per risollevare le sorti economiche.Giovedì prossimo a Casa Milan si svolgerà l’annuale Assemblea degli Azionisti nella quale verrà approvato il bilancio 2015, i cui numeri negativi sono già stati resi noti. Si resta in attesa, dunque, di quella che sarà la decisione definitiva di Silvio Berlusconi anche se tutto fa pensare che presto la società rossonera sarà orientale.

Rispondi o Commenta