Milano, 22enne barcolla sulla banchina della Stazione Rogoredo cade sui binari e viene travolto dal treno

0

Milano, 22enne barcolla sulla banchina della Stazione Rogoredo cade sui binari e viene travolto dal treno

Ancora un’altra vittima, ancora un giovane ragazzo di soli 22 anni morti intorno alle ore 10 di ieri mattina travolto da un treno della metropolitana Rogoredo, a Milano. Si tratta del settimo giovane morto in queste circostanze nelle ultime due settimane, proprio qualche giorno fa sempre a Milano aveva perso la vita una giovanissima fotomodella di soli 19 anni la quale per colpa degli auricolari nelle orecchie non ha sentito l’arrivo del treno ed è stata travolta in pieno morendo sul colpo.

Il giovane di 22 anni morto nella giornata di ieri è stato travolto ed ucciso da un convoglio, ed inizialmente si era ipotizzato si trattasse di un suicido, ma dai primi accertamenti della polizia sembra che il giovane sia caduto, forse a causa di un malore,sui binari proprio quando stava per arrivare il treno che non ha potuto evitare il contatto. Al momento non è possibile decretare con certezza se si è trattato di un incidente o di un suicidio, bisognerà attendere lo sviluppo delle indagini.

Dopo l’impatto la circolazione ferroviaria si è interrotta, e la notizia è stata diffusa proprio dall’Atm; è stata interrotta nello specifico la linea tra le fermate di San Donato e Brenta fino alle ore 12.15.“Durante l’interruzione Atm ha istituito immediatamente in superficie un collegamento sostitutivo con bus nella tratta interrotta e predisposto comunicazioni ad hoc con annunci in metropolitana e superficie, news sul sito e sui monitor presenti in banchina e in stazione e assistenti alla clientela sul posto. Sul resto della linea i treni hanno proseguito a viaggiare regolarmente”, ha dichiarato ATM, in una nota diffusa nel corso della giornata di ieri. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni sembra che il giovane sia stato notato barcollare sulla banchina del metrò a Rogoredo, intorno alle ore 10.

Sempre da quanto riferito da alcuni testimoni si sarebbe avvicinato al giovane un ‘agente di stazione per sincerarsi delle sue condizioni, ma poi improvvisamente non lo ha più visto, probabilmente era già caduti sui binari. Dunque, secondo quanto riferito dall’agente di stazione alla polizia sarebbe stata tutta una questione di istanti, il giovane sarebbe caduto sui binari mentre il treno stava per passare travolgendolo in pieno. Non è dunque ancora chiaro il motivo per il quale il giovane si trovava in quella stazione di domenica mattina, molto probabilmente stava tornando a casa, dopo una notte passata fuori. Il 22enne abitava a San Donato Milanese e non aveva precedenti. Il giovane, che si chiamava Santiago, ha genitori di origine sudamericana e abitava a S.Donato Milanese, non aveva precedenti e ieri sera era uscito con amici. E solo poche settimane prima un altro giovane, anche lui di 19 anni, aveva perso la vita dopo essere stato investito da un convoglio della linea Trenord, nello scalo ferroviario di Greco Pirelli a Sesto San Giovanni dove aveva accompagnato un amico writer.

Rispondi o Commenta