Milano, sovraffollamento di migranti nell’hub in Stazione centrale: è allarme scabbia e varicella

milano-sovraffollamento-di-migranti-nellhub-in-stazione-centrale-e-allarme-scabbia-e-varicella

Continua a crescere il numero di migranti che affollano ormai da diverse settimane l’hub di via Sammartini in Stazione Centrale a Milano. Stando a quanto emerso, pare che nella notte tra sabato e domenica, il numero di migranti ospitati nell’hub, abbia raggiunto livelli davvero incredibili, ovvero 750, ed ormai è emergenza. La situazione che è gestita da progetto Arca, sembra essere davvero giunta al collasso, visto che sembrerebbero essere presenti almeno un centinaio di unità in più rispetto ai precedenti record raggiunti. I volontari, hanno lamentato di non essere più in grado di gestire la situazione, dichiarando che ci sono evidenti limiti di spazio. Anche la situazione dal punto di vista igienico-sanitaria sembra essere giunta a livelli insostenibili, come ha testimoniato l’ex Asl in una relazione tecnica mandata nella giornata di sabato a Palazzo Marino.

“Il premier Renzi la smetta di venire a Milano solo per inutili passerelle e qualche taglio di nastro ma si attivi immediatamente al fine di risolvere il grave problema della gestione profughi in città e si adoperi subito per bloccare questo afflusso indiscriminato che Milano non è più in grado di assorbire”, ha dichiarato Gallera, intervenuti nella giornata di sabato. Il Governo guidato da Matteo Renzi ha annunciato 2 milioni di euro per Milano, con un contributo di circa 500 euro per profugo, e dopo questo annuncio la regione ha attaccato sottolineando che la città non può più reggere e Palazzo Marino invita il Governo a redigere un Piano nazionale.

Nella giornata di sabato anche l’assessore al Welfare del Comune Piefrancesco Majorino ha esternato tutta la sua preoccupazione per la situazione che purtroppo si è venuta a creare nell’hub di via Sammartini; lo stesso ha accusato la regione che oltre a prendere atto di quanto afferma Ats, dovrebbe anche smetterla di ostacolare la ricerca di soluzioni, come quella costituita dal Campo base Expo. “La valutazione dei tecnici di Ats sulla situazione di via Sammartini coincide totalmente con la nostra. In queste notti siamo di fronte ad una presenza mai registrata prima, con 3800 persone presenti nella nostra città. Serve un piano nazionale efficace”, ha dichiarato ancora Majorino. Il sovraffollamento non ha reso possibile il controllo delle malattie infettive, come la scabbia, la varicella, la scarlattina che purtroppo in queste condizioni rappresentano delle problematiche non gestibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.