Modello 730 integrativo per correggere gli errori: scade oggi il termine ultimo di presentazione

0

modello-730-integrativo-per-correggere-gli-errori-scade-oggi-il-termine-ultimo-di-presentazioneScade proprio oggi martedì 25 ottobre il tempo utile per presentare il modello 730 integrativo e ciò significa che i contribuenti che dopo la trasmissione del modello inclusione ordinario si sono accorti di aver commesso degli errori o di avere omesso alcuni dati importanti, avranno la possibilità di ovviare a ciò attraverso la dichiarazione integrativa che dovrà essere presentata esattamente entro la giornata odierna. Cerchiamo di fare maggiore chiarezza sulla questione, spiegando nello specifico a cosa serve il modello 730 integrativo; trattasi di un modello che va presentato, come già anticipato, per modificare il modello 730 originario inviato. Come abbiamo avuto già modo di anticiparvi, tutti i lavoratori dipendenti pensionati e assimilati che si siano accorti di aver omesso alcuni dati importanti o di aver effettuato degli errori nella dichiarazione dei redditi 2016, potranno entro la giornata di oggi rimediare attraverso il 730 integrativo appunto. Tale modello entro la giornata di oggi dovrà essere presentato ad un intermediario ovvero un CAF o altro professionista, anche nel caso in cui il precedente modello era stato presentato al datore di lavoro o all’ente pensionistico oppure direttamente tramite il sito internet dell‘Agenzia delle Entrate.

I contribuenti sulla base dell’ errore effettuato nel modello originario, dovranno scegliere un codice previsto in base allo missione e nello specifico, il codice 1 verrà scelto nel caso in cui non siano stati forniti tutti gli elementi che determinano maggior credito o minor debito, il codice 2 quando i contribuenti si accorgono di non aver fornito tutti i dati necessari all’identificazione del sostituto d’imposta ed infine il codice 3 quando non ci si accorge che oltre a non aver fornito tutti i dati necessari all’identificazione del sostituto d’imposta, mancano anche altri elementi che possano determinare un maggior importo a credito o un minor importo a debito.

È importante sottolineare che questo modello 730 integrativo non potrà essere utilizzato qualora la correzione da effettuare nei termini un maggiore debito o un minor credito, ma in questi casi sono state previste delle soluzioni e nello specifico il contribuente potrà presentare il modello Unico entro il termine di presentazione della dichiarazione successiva versando il tributo gli interessi e le sanzioni oppure presentare il modello Unico entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello della presentazione del modello 730 salva l’applicazione delle sanzioni da parte dell’amministrazione finanziaria. Ad ogni modo come abbiamo più volte ripetuto, il modello 730 integrativo dovrà essere presentato entro e non oltre la giornata di oggi; trascorso questo termine il caso o il professionista dovranno effettuare entro il prossimo 10 novembre del 2016 la verifica della conformità delle informazioni riportate nel nuovo modello ed il calcolo delle imposte. Inoltre sempre entro questa data il contribuente dovrà ricevere una copia del modello 730/ 2016 integrativo contenente anche il prospetto di liquidazione modello 730-3 integrativo.

Rispondi o Commenta