Monreale, sette bambini finiscono in ospedale intossicati dopo essere stati all’Acquapark

0

Monreale, sette bambini finiscono in ospedale intossicati dopo essere stati all'Acquapark

Terribile quanto accaduto a Monreale in provincia di Palermo dove 7 bambini sono finiti in ospedale dopo essere stati lo scorso mercoledì all’acquapark di Pezzingoli. I 7 bambini in seguito ad alcuni sintomi quali vomito diarrea e febbre sono stati portati in ospedale e ricoverati, e dopo un confronto attento avvenuto tra le mamme si è scoperto che tutti erano stati all’acquapark di Pezzingoli lo scorso mercoledì; i sintomi sarebbero cominciati proprio il giorno dopo la gita nella struttura ed è proprio da questo momento che sembra essere partita la ricostruzione della vicenda.

Si tratta di coincidenza? Al momento è difficile dirlo, saranno gli esami ai quali sono stati sottoposti i bambini a stabilirlo. Intanto l’ospedale “Cervello” di Palermo dove sono stati ricoverati tutte stessi bambini attraverso una nota hanno spiegato che i piccoli, sia maschi che femmine, sono arrivati nella notte al pronto soccorso pediatrico presentando i seguenti sintomi ovvero febbre diarrea e vomito che in un primo momento sono stati diagnosticati come una classica gastroenterite.

Poi in un secondo momento, spiega la struttura ospedaliera, le mamme confrontandosi tra loro hanno osservato che i bambini erano stati tutti nella stessa struttura ovvero l’acquapark di Monreale, un coincidenza piuttosto strana; dopo essere stati medicati e ricoverati i bambini sono stati tenti in osservazione e oltre alla terapia di cura sono stati eseguiti gli esami colturali per accertare la natura del problema.Negli esami si saprà tra qualche giorno ma è probabile che i bambini abbiano ingerito acqua delle piscina visto che non essendo collegati tra loro non si può ipotizzare che gli stessi abbiano mangiato qualcosa tutti insieme. Riguardo alle loro condizioni di salute, tutti versano in discrete condizioni è già una bambina è stata dimessa. E molto probabilmente nelle prossime ore verranno rimessi anche tutti gli altri.

Senza parole i responsabili dell’ acquapark, che nella giornata di ieri anno fatto sapere di essere completamente estranei alla vicenda e di non sapere assolutamente nulla di questa storia visto che nessuno sembra essersi lamentato. “Nessuno si è lamentato di questa storia, non ci è arrivato alcuna comunicazione nè da parte dei genitori nè da parte delle autorità. Possiamo dire che ovviamente controlliamo tutto e le nostre acque vengono trattate quotidianamente con il cloro, con una centralina automatica, e che prendiamo sempre tutte le misure e le precauzioni del caso”, fanno sapere dalla struttura Acquapark di Pezzingoli. “Noi è 25 anni che curiamo questo parco- Le nostre acque sono sempre trattate con il cloro secondo parametri di legge. Non comprendiamo cosa sia successo. Ci sono delle centraline che automaticamente leggono i valori e pompano cloro in base all’esigenza. Abbiamo fatto nuove verifiche e tutto è assolutamente nella norma” , ha aggiunto Giuseppe Curcio, ovvero uno dei responsabili tecnici dell’Acquapark.

Rispondi o Commenta