Monza, petardo esplode tra le mani di un bambino di otto anni: perde le dita di una mano

Una vera e propria tragedia ha avuto luogo a Monza, comune italiano di 122,367 abitanti e capoluogo della provincia di Monza e della Brianza, in Lombardia, dove un bambino di appena otto anni ha perso le dita di una mano a causa di un pericoloso petardo che è esploso all’interno della camera da letto della propria casa. Per essere più precisi, ecco quanto accaduto al bambino. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che il piccolo, al momento dell’esplosione, si trovasse all’interno della camera da letto del proprio appartamento sito nella città di Monza e precisamente nella via Silvio Pellico insieme a lui si trovava la mamma che adesso sarà ascoltata dagli inquirenti i quali stanno indagando sul fatto nella speranza di poter ricostruire quanto accaduto.

E proprio la madre del bambino di soli otto anni, in seguito all’eccessivo rumore causato dall’esplosione del petardo, non ha perso tempo e si è immediatamente recata all’interno della camera da letto dove si trovava il figlio, trovandosi davanti una scena che lascerebbe chiunque senza parole. La donna ha immediatamente chiesto aiuto ad un vicino di casa il quale ha subito lanciato l’allarme chiamando i soccorsi e sul posto sono subito arrivati gli operatori del 118 i quali, a loro volta, hanno avvisato i carabinieri. Il piccolo di soli otto anni al quale è esploso il petardo all’interno della camera in cui si trovava, è stato immediatamente trasportato, con estrema urgenza, presso l’ospedale San Gerardo di Monza e  ricoverato nel reparto di Chirurgia Plastica e della Mano, e proprio in tale ospedale successivamente è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

Il bambino, secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, avrebbe raccontato ai medici dell’ospedale nel quale è stato ricoverato ed operato, di aver acceso il petardo ma di avere avuto l’intenzione di lanciarlo dalla finestra. Purtroppo però, stando al racconto del piccolo, non sembrerebbe essere riuscito ad aprire in tempo proprio la finestra motivo per il quale il petardo gli è in seguito esploso proprio tra le mani. E proprio a proposito del delicatissimo e molto importante intervento chirurgico al quale il piccolo è stato sottoposto si è espresso il primario dell’ospedale il quale ha nello specifico affermatoL’intervento ha permesso di salvare il pollice, mentre è stato necessario amputare le falangi di anulare e mignolo e parte dell’indice della mano destra. Salvare il pollice è stato comunque importante per garantire al bambino una presa”.

Gli inquirenti stanno adesso indagando oltre che per fare chiarezza sull’esplosione del petardo in questione anche, soprattutto, per capire come questo pericoloso petardo sia finito nelle mani di un bambino di appena otto anni e, secondo quanto trapelato da alcune indiscrezioni, sembrerebbe che il piccolo sia riuscito a procurarselo da un conoscente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.