Morbo della mucca pazza, torna l’incubo in Europa: accertato nuovo caso in Francia

0

Torna la paura Mucca pazza in Europa e nello specifico in Francia dove nelle ultime settimane è stato diagnosticato un nuovo caso. La conferma di un nuovo caso di mucca passa è stato confermato dal Ministero dell’Agricoltura e da quanto è emerso il caso è stato diagnosticato nelle Ardenne, in Francia appunto. Si tratta della prima volta dal 2004, anno in cui esplose il boom dei casi di mucca pazza che fece tremare il mondo intero.

La Francia dunque conferma il ritorno di un primo caso di mucca pazza nel dipartimento delle Ardenne, nel nord est del paese al confine proprio con il Belgio. Il prelievo effettuato dopo il decesso dell’animale era stato inviato al laboratorio europeo di riferimento in Gran Bretagna per l’encefalopatia spongiforme bovina,e prima della scadenza per i risultati, l’istituto ha fornito la certezza. L’animale in questione era di razza Salers ed aveva cinque anni, ma è morto prematuramente nell’allevamento e per questo motivo sarebbe stato sottoposto ai test di legge. In questo caso la mucca non era destinata all’alimentazione umana, ma sempre a scopo preventivo il Ministro dell’Agricoltura Stephane Le Foll ha chiesto all’esecutivo Ue di rivolgersi all’Efsa l’autorità europea per la sicurezza alimentare con sede a Parma per capire meglio l’origine e la causa di questi casi isola tra i bovini giovani.

«Il sospetto di un caso di Esb rintracciato su una mucca di cinque anni morta prematuramente in un allevamento delle Ardenne è stato confermato dal laboratorio di riferimento dell’Unione europea», ha annunciato il governo di Parigi che tra l’altro ha anche precisato che la notizia è stata notificata proprio nei giorni scorsi alla Commissione UE e all’Oie, ovvero l’Organizzazione mondiale della Sanità animale. Il Morbo della mucca pazza è stato confermato grazie alla somministrazione di un test rapido risultato positivo, per cui poi sono scattate tutte le verifiche del caso.

Nonostante il governo voglia rassicurare sul fatto che si tratta al momento di un caso isolato, a scopo preventivo sono stati posti sotto sorveglianza altri 400 animali che appartengono all’allevatore di quella malata vietando la loro circolazione fuori dall’azienda.

La BSE ovvero la Bovine Spongiform Encephalopaty o encefalopatia spongiforme bovina è una malattia neurologica cronica, degenerativa e irreversibile che colpisce purtroppo i bovini causata da un prione una proteina patogena conosciuta anche come agente infettivo non convenzionale.Dal punto di vista clinico i sintomi rilevabili sono prevalentemente di tipo neurologico, tra cui prevalgono modificazioni del comportamento, della sensibilità, del movimento Questo morbo è divenuto noto all’opinione pubblica nel 2004 proprio quando è scoppiato il caso della mucca pazza.L’epidemia per la prima volta è stata rilevata nel 1986 in Gran Bretagna e la causa principale della trasmissione della BSE classica è l’alimentazione di carne contaminata ed ossa.

Rispondi o Commenta