Nina Moric post su Facebook contro il Molise: ”Quelli che offendono sui social vengono tutti da lì”

0

“Quelli che offendono sui social abitano tutti in Molise”. Ha sollevato un polverone il post che Nina Moric ha diffuso sui suoi profili Facebook e Instagram, indirizzato a quanti rivolgerebbero nei suoi confronti offese che, a dire della ex modella, nessuno le ha mai rivolto per strada in tutta Italia. L’unica regione in cui non è stata è il Molise, da qui ne deduce che tutte le offese sui social provengano proprio da quella regione.

“State lontani è un posto bruttissimo”, conclude Moric nel suo post, che in poche ore ha suscitato reazioni e commenti divisi. Tanto che la modella ha sottolineato in un altro post che si trattava di semplice ironia. Ma non sembra che tutti l’abbiano colta. Tanto che la Moric tenta nuovamente la via dell’ironia e posta su Instagram la foto di Putin scrivendo “Aiuto, sono in guerra con il Molise, cercasi alleati disperatamente”.

Tra i tanti che hanno commentato negativamente il post di Nica Moric c’è anche Chef Rubio.

Per placare le polemiche la Moric si è vista costretta, così, a scrivere un secondo post per precisare il precedente: «È l’ultima volta che vi spiego un post poi basta, intendevo l’esatto contrario di quello che la stragrande maggioranza di voi ha capito, esistono delle persone che quotidianamente vengono ad insultarmi, e la cosa a me non secca neppure un po’ .. Mi fa sorridere la cosa, non mi importa . Perché le stesse persone quando rispondo a tono spariscono o cancellano subito i commenti, siccome di persona non mi è mai successo ho ipotizzato che tutte queste persone abitino in Molise ( visto che non ci sono mai stata ). Ma secondo qualcuno questa è una cosa possibile? Cioè secondo voi ero seria ? Ce l’avevo con i leoni da tastiera, che insultano dietro ad un Pc, un telefono o un tablet.

Mica con una regione descritta anzi spesso come una delle più tranquille d’Italia.. Io sono fatta così ironizzo e scherzo chi mi segue da qualche anno su Instagram lo sa, non ho mai intenzione di offendere nessuno, non faccio discriminazioni territoriali, razziali, sessuali.. Gli unici che mi stanno sulle palle sono i bigotti, i finti perbenismi, gli imbecilli e i codardi e so bene anzi benissimo che non hanno né età né razza né regione .. Ce ne sono dappertutto. Che poi per quanto è piccolo il Molise, fidatevi che tutti quelli che scrivono insulti, nemmeno possono starci, per ragioni di spazio».

Rispondi o Commenta