Nubifragio Shock a Rimini, caduti 130 mm di pioggia: raso al suolo Boabay il parco acquatico appena inaugurato

Nubifragio a Rimini, caduti 130 mm di pioggia raso al suolo Boabay il parco acquatico appena inaugurato

Eccezionale ondata di maltempo si è abbattuta nella giornata di ieri nel riminese sia sulla costa che nell’entroterra dove la pioggia è caduta ininterrottamente provocando allagamenti e danni. Parecchi disagi anche lungo la costa e soprattutto sulla spiaggia dove la pioggia e le mareggiate hanno provocato parecchi danni anche agli stabilimenti balneari presenti.

Da quanto emerso sembra che anche diversi centimetri di acqua abbiano inondato il centro storico della città tanto da allagare garage e scantinati; titolari degli immobili sono stati costretti a chiamare soccorsi, tanto che i vigili del fuoco hanno lavorato ininterrottamente nelle ultime ore per cercare di riparare più possibile i danni provocati dal maltempo. Comunque anticipato la pioggia e le mareggiate hanno provocato diversi disagi nella zona a Mare e nello specifico il Boabay, ovvero il parco acquatico galleggiante inaugurato giusto una settimana fa è stato letteralmente spazzato via; da ieri lo staff del parco acquatico sta lavorando senza sosta per cercare di rimettere a posto il tutto ma ovviamente i danni sono piuttosto ingenti.

“La fortissima mareggiata di questa notte ha messo a dura prova BoaBay come ha messo a dura prova tutte le spiagge del litorale riminese. BoaBay è fornito di una stazione meteorologica Epson Meteo che indica in tempo reale le condizioni atmosferiche, quindi lo staff del parco già ieri sera aveva cominciato a sgonfiare e a ricoverare a riva i gonfiabili come previsto dalla natura stessa del parco”, scrivono i gestori in una nota. “La tempesta avvenuta nella notte è stato un evento dalle caratteristiche straordinarie, quindi oggi lo staff sta cercando di valutare se ci sono stati dei danni dovuti alle fortissime raffiche di vento. Il parco nei prossimi giorni verrà rigonfiato e ripristinato, compatibilmente al miglioramento delle condizioni atmosferiche, perché il montaggio richiede mare calmo e assenza di vento ha aggiunto lo staff del parco acquatico inaugurato la scorsa settimana e raso a suolo dal maltempo.

La zona più colpita alla pioggia risulta essere l’area sud della provincia, ed in particolare Cattolica e Misano dove i pluviometri hanno registrato tra le ore 2.00 e le ore 8.00 consistenti precipitazioni. Sono caduti oltre 130 mm di pioggia che hanno causato purtroppo diversi disagi alla viabilità e reso inagibili alcuni sottopassi ferroviari.Tanti gli alberi spezzati che hanno causato parecchi disagi per le vie della città, e tanti gli interventi dei vigili del fuoco e dei mezzi della protezione civile che hanno lavorato tanto, anche nel corso della notte per intervenire su rami spezzati, allagamenti in strade ed abitazioni.Parecchi disagi anche a Misano dove due sottopassaggi sono finiti sott’acqua e dove diversi scantinati si sono allagati. La Guardia Costiera è uscita con una motovedetta dal porto di Rimini in soccorso ad una imbarcazione a vela che si trovava in difficoltà. una volta raggiunta gli uomini della capitaneria l’hanno guidata sana e salva in porto.

La mareggiata ha provocato diversi danni nella zona a mare. Il Boabay, il parco acquatico galleggiante inaugurato appena una settimana fa è stato spazzato via a riva e lo staff sta lavorando per rimetterlo a posto. “La fortissima mareggiata di questa notte ha messo a dura prova BoaBay – scrivono in una nota i gestori – come ha messo a dura prova tutte le spiagge del litorale riminese. BoaBay è fornito di una stazione meteorologica Epson Meteo che indica in tempo reale le condizioni atmosferiche, quindi lo staff del parco già ieri sera aveva cominciato a sgonfiare e a ricoverare a riva i gonfiabili,

come previsto dalla natura stessa del parco”. “La tempesta avvenuta nella notte è stato un evento dalle caratteristiche straordinarie – spiega ancora BoaBay -, quindi oggi lo staff sta cercando di valutare se ci sono stati dei danni dovuti alle fortissime raffiche di vento. Il parco nei prossimi giorni verrà rigonfiato e ripristinato, compatibilmente al miglioramento delle condizioni atmosferiche, perché il montaggio richiede mare calmo e assenza di vento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.