Omicidio Giulio Regeni, lettera anonima con particolari scioccanti sulla sua morte “Vi spiego chi lo ha ucciso”

Si torna a parlare del caso Giulio Regeni, e proprio nelle ultime ore sembra essere arrivata una lettera anonima ad un famoso quotidiano italiano nella quale sono state fatte delle dichiarazioni piuttosto importanti. “Vi spiego chi ha ucciso Giulio Regeni“, scrive questa persona misteriosa che si dice appartenere alla polizia segreta egiziana; la lettera è stata acquisita dalla Procura ed è stata ritenuta attendibile proprio perchè al suo interno sono contenuti dei dettagli soprattutto relative alle torture subite dal giovane ricercatore friulano, che sono chi è a conoscenza dei fatti poteva sapere.

Ecco alcuni tratti della lettera anonima: “L’ordine di sequestrare Giulio Regeni  e’ stato impartito dal generale Khaled Shalabi, capo della Polizia criminale e del Dipartimento investigativo di Giza” ed ancora Giulio “viene privato del cellulare e dei documenti e, di fronte al rifiuto di rispondere ad alcuna domanda in assenza di un traduttore e di un rappresentante dell’Ambasciata italiana”.

Secondo quanto riferito da questo misterioso scrittore, il sequestro di Giulio Regeni fu ordinato dal generale Khaled Shalabi ovvero il capo della polizia criminale e del dipartimento investigativo di Giza, al fine di conoscere la rete dei suoi contatti con i leader dei lavoratori egiziani e quali erano le iniziative alle quali stavano lavorando.

” Venne deciso di far apparire la questione come un reato a scopo di rapina a sfondo omosessuale e di gettare il corpo sul ciglio di una strada denudandone la parte inferiore. Il corpo fu quindi trasferito di notte dall’ospedale militare di Kobri a bordo di un’ambulanza scortata dai Servizi segreti e lasciato lungo la strada Cairo-Alessandria”,conclude la lettera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.