Omicidio Gloria Rosboch, DeFilippi dimagrito e fragile: “Ci sono altri crimini”

Emergono ancora interessanti indiscrezioni sulla morte della povera professoressa Gloria Rosboch la quale è stata uccisa da Gabriele De Filippi il 22enne che da diverse settimane si trova in carcere. Il giovane ha avuto diverse crisi di pianto sembra ed ha accusato proprio nei giorni scorsi un malore proprio al termine di un colloquio avuto con gli inquirenti.Il giovane è apparso molto dimagrito con la barba molto lunga ed anche vestito in modo diverso con pantaloni molto scuri ed una maglietta di Lupin.

Da ragazzo sfrontato dunque sarebbe diventato un ragazzo molto fragile e secondo quanto riferito dal suo legale, starebbe proprio crollando ed è dipendente da una terapia psichiatrica che sta assumendo proprio nelle ultime settimane.

Purtroppo dall’ultimo colloquio sono emersi particolari scottanti, visto che l’episodio del 13 gennaio, relativo all’uccisione della povera professoressa non sembra essere l’unico ma ce ne sarebbero vari altri correlati.

E’ questo quanto si legge nel verbale dell’interrogatorio che appare molto segretato. “Ha aperto tante parentesi nel discorso iniziale, non c’è solo l’episodio dell’omicidio, il fatto del 13 gennaio ma cene sono vari altri correlati. E’ abbastanza complicata la vicenda“. De Filippi verrà interrogato ancora una volta il prossimo 31 marzo, mentre non sembrano esserci alcune audizioni per Caterina Abbattista ovvero la madre del giovane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.