Omicidio Gloria Rosboch, la perizia rivela particolari shock: ‘Presa a pugni in faccia’

Omicidio Gloria Rosboch, la perizia rivela particolari shock 'Presa a pugni in faccia'Particolari davvero inquietanti sono emersi dall’autopsia sul cadavere della professoressa Gloria Rosboch brutalmente uccisa e truffata e per il cui omicidio si trovano attualmente in carcere Gabriele Defilippi e Roberto Obert. La perizia effettuata dal medico legale ricostruisce quelli che sono stati gli ultimi terribili momenti di vita della professoressa e secondo quanto trapelato dall’autopsia sembra proprio che Gloria Rosboch sia stata colpita brutalmente al viso dai suoi assassini che prima di ucciderla l’hanno colpita con un pugno al viso e proprio sul volto tra la radice del naso e la palpebra destra è stata riscontrata la presenza di un livido.

La professoressa sembra abbia provato anche a difendersi dai suoi aggressori e questo le ha provocato un ecchimosi sulla coscia destra. Dopo tutto ciò i suoi aggressori l’hanno svestita e le hanno stretto un laccio intorno al collo e successivamente, quando la donna era già priva di vita, i suoi assassini l’hanno trascinata su una superficie sporca e in seguito l’hanno gettata in una cisterna.

Una terribile ricostruzione degli ultimi istanti di vita della professoressa di Castellamonte che corrisponde con quelli che sono stati i racconti dei suoi assassini.

Gli investigatori adesso stanno facendo il possibile per rintracciare il denaro sottratto alla professoressa, 187 mila euro di cui molti potrebbero già essere stati spesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.