Omicidio Isabella Noventa, Manuela a confronto con i Sorgato con la formula dell’incidente probatorio il 15 maggio

Omicidio Isabella Noventa, Manuela a confronto con i Sorgato con la formula dell'incidente probatorio il 15 maggio

Si continua ad indagare sulla morte di Isabella Noventa, il cui corpo ricordiamo non è stato ancora trovato. Proprio il prossimo 15 di maggio verrà effettuato un incidente probatorio per fortificare la deposizione di Manuela Cacco, la tabaccaia amica di Isabella, che al momento risulta essere il testimone più importante.

Manuela verrà chiamata a depositare la sua confessione davanti al pm Giorgio Falcone a Freddy ed ancora davanti a Debora Sorgato, ovvero la donna accusata dalla stessa tabaccaia di aver ucciso Isabella Noventa. La nuova deposizione della tabaccaia con la formula dell‘incidente probatorio sarà una prova certa per il processo, e non più dunque una semplice deposizione.

Si presume che la Procura abbia preso questa decisione a scopo ‘preventivo, visto che se Manuela dovesse uscire dal carcere ed andare ai domiciliari potrebbe essere a rischio o potrebbe subire pressione da terzi e dunque la deposizione poi potrebbe non essere più veritiera.

Intanto proprio nell’ultima puntata di Quarto Grado andato in onda venerdì sera su Rete4, l’avvocato della famiglia Noventa Gian Mario Balduin, sostiene di avere ricevuto una lettera anonima nella quale è riportato che il corpo di Isabella Noventa potrebbe essere nascosto nelle vicinanze del laghetto artificiale dietro l’iKea oppure in una zona Ippodromo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.