Omicidio Isabella Noventa, perquisizioni in casa del compagno di Sorgato: trovate due armi e 124 mila euro

Ulteriori indiscrezioni e notizie che fanno pensare ad una svolta nel caso dell’omicidio di Isabella Noventa. nella giornata di ieri, i carabinieri hanno perquisito le abitazioni di Debora Sorgato, ovvero la donna indagata insieme al fratello Freddy ed alla Tabaccaia Manuela Cacco, e del suo compagno ovvero un maresciallo dei carabinieri che ad oggi non risulta iscritto nel registro degli indagati.

Le perquisizioni hanno fatto emergere una realtà diversa da quella immaginata, proprio perchè è stata una perquisizione inaspettata; all’interno delle abitazioni sono state rinvenute ingenti somme di denaro chiuse all’interno di una scatola nascosta nell’armadio e due pistole, ovvero una beretta calibro 7,65 con il colpo in canna ed una Astra spagnola con 51 proiettili. Sarebbero state ritrovati, dunque, 124 mila euro divisi in mazzette e due armi non denunciate presso la casa del militare. La perquisizione all’interno degli appartamenti è durata fino a tarda serata e sicuramente hanno fatto luce su alcuni punti ancora oscuri della vicenda.

E’ vero che l’appartamento del maresciallo si trova nello stesso condominio e nello stesso pianerottolo della Sorgato ma è anche vero che Debora in quell’appartamento poteva andare in qualsiasi momento lei volesse. Gli inquirenti, dunque, hanno aperto un nuovo fasciolo d’inchiesta per capire da dove provengono questi soldi e le due pistole. Adesso, Debora Sorgato risulta anche indigata per riciclaggio e detenzione illecita di armi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.