Omicidio Sarah Scazzi, Michele Misseri e altri 11 a processo il 1° giugno: Ivano Russo ha mentito

Interessanti indiscrezioni e tante novità sul caso riguardante la morte della povera Sarah Scazzi. Il 1 giugno inizierà l’udienza preliminare dell’inchiesta bis ed a rischiare un processo per calunnia è Michele Misseri lo zio della piccola Sarah il quale è stato condannato per aver occultato il cadavere della ragazzina in un pozzo.

Intanto negli ultimi giorni è arrivata anche la notizia secondo la quale la Procura di Taranto avrebbe chiesto il rinvio a giudizio di altre undici persone tutte accusate di aver mentito e di aver nascosto particolari importanti e determinanti nel corso delle indagini e durante il processo di primo grado per l’omicidio della piccola Sarah Scazzi.

Tra queste undici persone figura Ivano Russo,ovvero l’amico di Sabrina Misseri e di Sarah, di cui proprio la ragazzina sembrava fosse essersi invaghita.Da quanto emerso il giovane avrebbe mentito su alcuni particolari solo per coprire Sabrina cercando di sminuire i rapporti con la stessa e soprattutto la gelosia di Sabrina nei suoi confronti alquanto ossessiva.

Rischiano il processo anche Elena Baldari ovvero la madre di Ivano, il fratello Claudio Russo e l’ex fidanzata Antonietta Genovino, i quali sono accusati di aver mentito pe conto di Ivano, nascondendo che proprio il 26 agosto del 2010 ovvero il giorno dell’omicidio Ivano fosse rimasto a casa tutto il giorno.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.