Omicidio-suicidio in Australia, uomo disperato stermina famiglia con il gas: era padre di 2 bambini autistici sull’orlo del divorzio

omicidio-suicidio-in-australia-uomo-disperato-stermina-famiglia-con-il-gas-era-padre-di-2-bambini-autistici-sullorlo-del-divorzioE’ davvero drammatico e sta lasciando senza parole moltissime persone quello che nei giorni scorsi è accaduto in Australia e precisamente a Davidson dove un uomo spinto dalla disperazione ha messo in atto un omicidio-suicidio ponendo fine alla sua stessa vita e a quella della sua famiglia, composta dalla moglie e da due bambini di 11 e 10 anni entrambi affetti da una grave forma di autismo. E proprio la preoccupazione per le condizioni di salute dei suoi bambini e per i problemi presenti nel matrimonio con la moglie, ecco che Fernando Manrique, 44enne ingegnere di successo originario della Colombia ha deciso di prendere in mano la situazione trasformando la sua casa, costruita quando sognava un futuro felice da vivere insieme alla sua famiglia, in una vera e propria trappola che non ha lasciato scampo a nessuno e che ha scritto per sempre la parola fine oltre che alla sua vita e a quella della moglie anche a quella dei suoi bambini. L’uomo infatti, secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sul caso, sembrerebbe avere trascorso le ultime settimane di vita a elaborare una rete di tubazioni nascoste che gli permettessero di suicidarsi insieme alla sua famiglia.

Ed infatti così è stato in quanto, Fernando Manrique sembrerebbe essere riuscito a trasformare la sua casa in una vera e propria camera a gas, causa della morte dell’intera famiglia. A fare in modo che venisse scoperto quanto di terribile era accaduto è stato l’allarme lanciato dalla St Lucy’s Catholic School che non avendo visto arrivare i bambini ha provato a mettersi in contatto con i genitori non riuscendoci in alcun modo e per questo motivo sono state immediatamente avvisate le forze dell’ordine. Ma quando la polizia, lo scorso martedì è arrivata presso l’abitazione a Davidson non ha potuto fare nulla in quanto, madre, padre e figli erano già tutti privi di vita. E proprio nelle ultime ore si sono espressi alcuni vicini di casa cercando di raccontare alcuni particolari sulla coppia e specificando, tra le altre cose che proprio negli ultimi tempi avevano notato uno sguardo molto triste nella 43enne Claudia Lutz, era questo il nome della moglie di Fernando Manrique, mentre invece quest’ultimo viene ricordato dai vicini come un uomo sorridente e un padre amorevole motivo per il quale, nessuno sospettava che potesse essere talmente agitato e angosciato da arrivare a progettare la sua morte e quella della sua famiglia.

Quando la polizia è arrivata all’interno dell’abitazione ha trovato Claudia in una stanza insieme alla figlia Elissa, mentre invece Martin e Fernando erano da soli in altre due stanze, e poi ancora anche il cane di famiglia è stato trovato morto. Intanto si rimane in attesa del risultato delle autopsie effettuate sui corpi delle vittime,che potranno far luce sulla vicenda anche se sembra essere abbastanza chiaro che la morte è stata causata dall’inalazione di gas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.