Ospedale Mayer di Firenze: vietato il fumo anche nelle aree esterne alla struttura

“Tutto il Meyer libero dal fumo”, è questo lo slogan o meglio il nome della campagna contro il fumo che nello specifico è stata lanciata dall’ospedale pediatrico fiorentino Meyer, considerata per essere più precisi una delle più antiche istituzioni dedicate all’infanzia. Dietro a tale iniziativa si nasconde nello specifico un duplice obiettivo in quanto, da una parte tale iniziativa tende ad applicare il decreto legislativo n.6/2016 in vigore già dal 2 febbraio scorso mentre invece, il secondo obiettivo ma ugualmente importante al primo, è proprio quello di sostenere tutti quegli operatori che prenderanno o hanno già preso la saggia decisione di volere smettere di fumare.

Ed infatti, proprio per aiutare tutte queste persone e allo stesso tempo cercare di tutelare tutte quelle persone che non fumano ma che, giorno dopo giorno, si trovano ad assumere il fumo delle sigarette in maniera assolutamente indiretta, ecco che per tutte queste persone in tutti gli spazi esterni e dunque all’aperto dell’ospedale Meyer saranno bandite le sigarette e tale percorso ritenuto molto importante culminerà proprio il prossimo 31 maggio 2016 ovvero nella giornata mondiale Oms contro il fumo di tabacco.

Una particolare nota è stata diffusa proprio dall’ospedale pediatrico Meyer di Firenze in cui la celebre azienda ospedaliera ha affrontato il particolare tema relativo al fumo e la grandissima importanza della scelta di smettere di fumare considerata una brillante forma di rispetto verso gli altri ma soprattutto verso se stessi e nei confronti della salute di ognuno di noi e di chi ci sta vicino. Per essere più precisi ecco quanto dichiarato nella nota in questione “Non fumare è una scelta di rispetto e di amore prima di tutto nei confronti dei piccoli degenti e delle persone che non fumano, ma è sicuramente anche una forma di rispetto e di tutela della salute nei confronti di se stessi”. Ma non finisce qui ed infatti, la nota in questione diffusa dall’azienda ospedaliera continua affermando “Al di là dei dispositivi sanzionatori e nella consapevolezza della difficoltà, di chiunque, di smettere con il fumo di tabacco, il Meyer ha già attivato un percorso formativo e di sostegno di tipo olistico a supporto dei suoi operatori che si completerà il 31 maggio. Si tratta di un approccio davvero innovativo per incentivare realmente la rinuncia definitiva al fumo di tabacco”. 

All’interno dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze o meglio ancora all’ingresso sono stati affissi, nello specifico, dei particolari totem il cui obiettivo è quello di andare ad evidenziare lo stop al fumo in tutta la struttura in questione e poi ancora, in diverse zone dell’ospedale, sono stati affissi dei particolari cartelloni e tanto altro ancora ovvero particolari spillette e gadget di vario tipo proprio per aumentare la sensibilità delle persone a tale particolare tema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.