Ozzano, bambina di 7 anni cade in piscina e rischia di annegare: ricoverata in rianimazione

Ozzano, bambina di 7 anni cade in piscina e rischia di annegare ricoverata in rianimazioneDoveva essere una normalissima giornata da trascorrere in piscina insieme alla mamma, quella di ieri 13 luglio 2016, per una bambina di sette anni che però caduta nella vasca ha bevuto dell’acqua e ha rischiato di annegare.

La vicenda è nello specifico accaduta intorno alle ore 11.30 di ieri nella piscina comunale di Ozzano dell’Emilia, comune italiano di 13.449 abitanti della città metropolitana di Bologna, in Emilia-Romagna e a trovare la piccola di soli sette anni a faccia in giù nell’acqua è stato nello specifico un altro bambino che senza pensarci nemmeno un istante ha subito lanciato l’allarme. Poco dopo nella piscina comunale di Ozzano dell’Emilia sono subito intervenuti gli operatori sanitari del 118 che hanno fatto davvero il possibile per salvare la vita della bambina e dopo averla rianimata e stabilizzata ecco che la piccola è stata immediatamente trasportata presso l’ospedale Sant’Orsola in codice 3 ovvero il codice di massima gravità e subito dopo trasferita nel reparto di Rianimazione pediatrica.

La piccola si trovava in piscina insieme alla mamma che però, ad un certo punto, si è allontanata per pochi istanti e proprio in quegli istanti la bambina sarebbe stata colpita da arresto cardiaco. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sul caso, l’acqua in quella zona della piscina sita nello specifico nella via Nardi del comune sopra citato,non sembrerebbe essere particolarmente alta e proprio poco dopo, sul posto, sono anche intervenuti i Carabinieri della Compagnia di San Lazzaro per gli accertamenti del caso e dunque per poter raccogliere tutti gli elementi utili a poter ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Secondo una prima ricostruzione però sembra proprio che la bambina sia caduta in piscina e abbia bevuto dell’acqua e successivamente, sarebbe stata colpita da arresto cardiaco o almeno questo sarebbe quanto raccontato dalla mamma della bambina che al momento si trova ricoverata in Rianimazione pediatrica presso l’ospedale Sant’Orsola dove i medici hanno ritenuto opportuno sedarla e intubarla ma, è opportuno precisare, che secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni non sembrerebbe essere in pericolo di vita.

I medici dell’Ospedale però dovranno adesso valutare la presenza di eventuali danni cerebrali e polmonari. Sembra proprio siano stati davvero pochi gli istanti in cui la mamma ha perso di vista la sua bambina, istanti che però stavano per costarle la vita. La speranza è quella che la bimba possa presto riprendersi e tornare a casa, circondata dall’affetto della famiglia e degli amici e che quello accaduto nella giornata di ieri possa essere solamente un triste ricordo. Purtroppo non è questo il primo caso di cronaca che vede come protagonista bambini che, persi di vista dai genitori anche per pochi minuti, rischiano di morire e se da una parte ve ne sono alcuni che sono riusciti a salvarsi ecco che purtroppo, vi sono molti casi in cui i loro cuoricini smettono di battere per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.