Palermo, Cascio candidato sindaco della città siciliana? Raciti afferma: ‘Avremo modo per discuterne’

Avranno luogo il prossimo 2017 le elezioni per eleggere appunto il nuovo primo cittadino della città di Palermo ed ecco che già, all’interno di ogni partito si stanno già effettuando le prime manovre per scegliere quelli che saranno i candidati da proporre. Il segretario regionale del Pd Fausto Raciti è intervenuto per mettere un freno all’ipotesi di un sostegno dei democratici alla candidatura a sindaco della città di Palermo dell’ex presidente dell’Ars e attuale esponente di Ncd , Francesco Cascio. Fausto Raciti proprio recentemente ha nello specifico affermato “C’è un dibattito all’interno della Federazione di Palermo, da segretario regionale, intanto, voglio vedere gli esiti di questo dibattito e la strategia e la prospettiva all’interno della quale il Pd palermitano intende muoversi. Prima dei nomi c’è da definire qual è il perimetro e qual è la prospettiva che Palermo vuole mettere in campo.

Avremo modo e tempo per discuterne in modo approfondito”. E poi ancora sempre Fausto Raciti si è espresso in merito a quella che è la delicata questione del tesseramento all’interno del partito siciliano affermando nello specifico che le commissioni provinciali hanno acquisito quasi tutte le anagrafi in quanto ne mancano solamente due, sottolineando che proprio in questi giorni sono in corso tutta una serie di controlli al termine dei quali varranno forniti i risultati di quello che è il lavoro fatto.

Ma a tal proposito ecco che alla domanda di alcuni cronisti che hanno chiesto se, nel corso di tali controlli, sono emerse delle situazioni particolari il segretario regionale del Pd Fausto Raciti ha risposto sostenendo che “Ce ne sono ma ne parleremo nel momento in cui renderemo conto del lavoro svolto dagli organismi”. Raciti non poteva non parlare di “Sinistra e cambiamentola nuova corrente interna al Pd affermando nello specifico “Ci sarà spazio per tutti. E’ un fatto che arricchisce il pluralismo del partito democratico, penso non ci sia nulla di strano, anzi credo che sia una cosa che se gestita con intelligenza può portare a rafforzarsi e a provare ad essere in sintonia con una società che si muove e che cambia” precisando poi che in Sicilia sarà possibile trovare un clima di attenzione e collaborazione in quanto vi è un forte bisogno di mettere insieme persone di diverse culture “che vogliono provare a costruire una navigazione diversa”.

Tornando al probabile sostegno del Pd nella candidatura a sindaco di Palermo di Francesco Cascio ecco che si è espresso anche Ninni Terminelli, componente della direzione regionale del Pd e presidente dell’associazione Sinistra delle Idee il quale ha nello specifico affermato “Francesco Cascio non sarà il mio candidato a sindaco. E se sarà la scelta del Pd vuol dire che non sceglierò il Pd alle prossime comunali di Palermo del 2017. C’è un limite oltre il quale un uomo di sinistra non può andare..”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.