Palermo, scoppia una molotov in un casolare: feriti due giovani 20enni senza tetto

palermo-scoppia-una-molotov-in-un-casolare-feriti-due-giovani-20enni-senza-tetto

Una gravissima esplosione è avvenuta nella giornata di ieri a Palermo e nello specifico in un casolare di Ciaculli, nel palermitano.Purtroppo l’esplosione ha causato anche un gravissimo incendio che ha causato il ferimento di due ragazzi senza dimora di 20 e 22 anni, i quali sono stati trasportati in gravissime condizioni di salute presso l’Ospedale Civico. A essere investiti dalle fiamme sono stati Umberto Geraci, 22 anni, giovane senza fissa dimora che viveva nel casolare, e la sua fidanzata Jessica Modica, 23 anni, che era andata a trovarlo.L’incendio, come già anticipato, è avvenuto all’interno di un piccolo casolare di campagna, in cui sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale che hanno spento l’incendio. Molto probabilmente, l’esplosione è stata provocata da un ordigno rudimentale, ovvero una molotov, che sarebbe stata lanciata contro la struttura dove, come già anticipato, all’interno si trovavano un ragazzo ed una ragazza che si trovavano dentro ad una tenda, quando improvvisamente sono stati sorpresi dalle fiamme e nonostante abbiano tentato di mettersi in salvo, non sono riusciti a scampare alle fiamme, rimanendo feriti.

I due giovani, trasportati all’Ospedale Civico di Palermo, sono stati soccorsi dai medici che hanno riscontrato sui loro corpi diversi ustioni; i giovani, poi sono stati trasportati al Pronto Soccorso del Civico e poi trasferiti nel reparto di Chirurgia plastica, ed al momento la loro prognosi è piuttosto riservata. “Il giovane è ricoverato in Seconda rianimazione con ustioni del 50 per cento del corpo”, ha dichiarato il direttore sanitario dell’ospedale Civico di Palermo Giorgio Trizzino. Meno gravi, invece, le condizioni di salute della giovane 23enne Jessica Modica.

“Ha ustioni sul venti per cento del corpo”, ha dichiarato il medico Trizzino, parlando proprio della 23enne. Sul luogo dell’esplosione nel giro di pochi minuti sono pervenute diverse volanti della polizia e dei carabinieri, ed anche gli uomini della Scientifica per effettuare i rilievi; attualmente sono in corso le indagini per cercare di capire cosa effettivamente sia accaduto, e soprattutto cercare di rintracciare chi abbia lanciato l’ordigno contro il casolare. Si ipotizza che a lanciare la molotov sia stato qualcuno che molto probabilmente non voleva il bene dei due giovani che si trovavano all’interno della struttura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.