Palestrina, usurai minacciano figlio e madre anziana: “Vengo a sventrarti”, arrestati i killer

palestrina-usurai-minacciano-figlio-e-madre-anziana-vengo-a-sventrarti-arrestati-i-killer

Davvero incredibile quanto accaduto a Palestrina dove i carabinieri del Nucleo Operativo hanno fatto scattare le manette per un 26enne ed un 37enne italiani che da tempo minacciavano di morte e tormentavano un ex tossicodipendente e la madre 70enne. I due giovani sono stati, dunque, raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Tivoli per i reati di usura, estorsione, lesioni personali e spaccio di sostanze stupefacenti.

Sembra che all’origine di tutto ci fosse un acquisto non pagato di cocaina per 5 mila euro, un debito che negli anni purtroppo è lievitato per via degli interessi usurari, raggiungendo i 30 mila euro, una cifra davvero insostenibile per il 48enne che esasperato ha deciso di rivolgersi alla madre. L’anziana signora, pare che sia arrivata a pagare circa 15 mila euro in un anno, facendo ulteriori debiti con l’istituto di credito, tutti sacrifici che però non sono serviti a nulla, perchè la cifra pagata ha coperto a stento la metà di quanto dovuto agli usurai, motivo per il quale anche l’anziana signora purtroppo nell’ultimo periodo è stata vittima di richieste assurde, minacce e continue telefonate.

Tutto questo è durato fino a qualche mese fa, quando finalmente madre e figlio hanno trovato il coraggio di denunciare l’accaduto ai carabinieri, forse anche perchè nel frattempo il figlio spesso veniva pestato di botte.Il nucleo familiare purtroppo era ridotto alla fame, visto che l’unica fonte di reddito era la pensione dell’anziana signora, ovvero 800 euro che venivano utilizzati per pagare il debito, ma nonostante tutto i due arrestati,pur sapendo le reali condizioni della famiglia, hanno continuato le loro richieste di denaro.

Soltanto dopo la denuncia presentata ai Carabinieri sono state avviate immediatamente le indagini; nel frattempo madre e figlio hanno deciso di lasciare la propria abitazione per andare ad abitare presso casa di familiari a Roma,ma nonostante tutto i killer li hanno raggiunti alcuni giorni fa, proseguendo la richiesta di denaro e le minacce di morte.Fortunatamente le forze dell’ordine sono riuscite a portare a termine le indagini prima che i due killer potessero fare seriamente del male all’anziana signora ed al figlio e così nei giorni scorsi i Carabinieri del Nucleo operativo di Palestrina sono giunti ad arrestare i due aguzzini.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.