Papà riesce a salvare il figlio neonato dalla morte in culla: la commuovente storia arriva da Udine

Sono sempre più i bambini che, giorno dopo giorno, perdono la vita a causa della sindrome da morte improvvisa del neonato, Sids. Una sindrome questa a cui i medici, ancora oggi, non riescono a dare una spiegazione e che ogni giorno sempre più strappa a numerosi bambini la possibilità di vivere. Un caso molto particolare arriva direttamente da Udine e vede protagonista un papà coraggioso che, avendo capito che qualcosa nel proprio bambino non andava, è riuscito ad intervenire in tempo e soprattutto a salvargli la vita.

Nello specifico l’uomo, Nel corso di una recente intervista l’uomo ha raccontato che stava lavorando al computer proprio vicino alla culla in cui si trovava il suo bambino che stava dormendo quando all’improvviso ha notato che il piccolo stava troppo fermo e non respirava.

Immediatamente l’uomo ha raccontato di avere chiamato i soccorsi e grazie ad un operatore al telefono che gli ha spiegato cosa fare il suo bambino ha subito dopo iniziato a piangere “Fosse accaduto di notte, quando non ti accorgi, la morte improvvisa avrebbe colto anche mio figlio, senza possibilità di intervenire”.

Il coraggioso papà ha poi raccontato che l’episodio si è verificato una seconda volta dopo quindici giorni ma anche in quel caso tutto è andato bene proprio perché, insieme alla moglie, avevano deciso di acquistare in seguito al primo episodio, un baby monitor che lancia l’allarme dopo che il piccolo sta dieci secondi senza respirare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.