Paura a Blevio: rottweiler azzanna bambino di due anni alla testa e alla gamba sotto gli occhi della nonna

Doveva essere una tranquillissima passeggiata del lunedì pomeriggio quella di ieri, 8 febbraio 2016, per una donna di 66 anni che insieme al suo nipotino era uscita da casa per trascorrere alcuni momenti di serenità. Purtroppo però sia per la nonna che per il suo nipotino, la giornata di ieri sarà ricordata come una delle più brutte della loro vita assolutamente da dimenticare. Ma vediamo nello specifico quanto accaduto. Il fatto arriva nello specifico direttamente da Blevio, comune italiano di 1,219 abitanti della provincia di Como in Lombardia, e vede come protagonista un bambino di due anni e una signora di 66 anni i quali, usciti per fare una passeggiata si sono trovati a dover fare i conti con un cane che ha aggredito il piccolo colpendolo alla testa.

Nel primo pomeriggio di ieri, erano usciti a passeggiare per le strade del comune quando, mentre camminavano mano nella mano e a poca distanza dalla loro abitazione, è all’improvviso spuntato davanti a loro un cane di razza rottweiler che si aggirava liberamente per il paese e che, secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, sembrerebbe avere preso di mira, sin da subito il piccolo di due anni.

Il cane avrebbe aggredito sin da subito il bambino azzannandolo per primo al viso e poi alla gamba, tutto questo sotto gli occhi sconcertati e impauriti della nonna che ha cercato di fare il possibile per liberare il proprio nipotino dalla ferocia del cane, gridando e chiedendo aiuto a chiunque si trovasse nelle vicinanze. Per fortuna sono immediatamente intervenute altre persone che sono riuscite a liberare il piccolo dal cane il quale è subito dopo fuggito e poco dopo, grazie al pronto intervento degli agenti della polizia locale e degli gli operatori dell’Ats dell’Insubria, il cane è stato rintracciato e trasportato presso il canile sanitario.

Sul posto sono anche, immediatamente, arrivati l’ambulanza della Croce Rossa e l’auto-medica del 118 i quali sono subito intervenuti curando le ferite del piccolo il quale poco dopo è stato trasferito in condizioni di salute piuttosto serie, presso l’Ospedale Sant’Anna. Proprio li il piccolo di soli due anni, come precedentemente anticipato azzannato sia alla testa che alla gamba, è stato immediatamente soccorso dai medici i quali lo hanno sottoposto ad intervento chirurgico proprio per cucire le ferite riportate. Per fortuna però il piccolo non sembra essere in pericolo di vita ed intanto, in paese, le forze dell’ordine sono alla ricerca del proprietario del cane ritenuto colpevole di avere lasciato libero il rottweiler e dunque responsabile di quanto accaduto. La nonna del piccolo ha riportato, per fortuna, solamente delle lievi ferite ma si trova comunque in uno stato di shock dovuto allo spavento provato nel vedere il proprio nipotino di soli due anni aggredito dal rottweiler .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.