Perde la sua bambina dopo 16 giorni di vita: neomamma si lascia fotografare con il corpo senza vita tra le braccia

Una storia davvero incredibile e che sta commuovendo il mondo intero arriva da Hexham, nel Northumberland, e vede come protagonista una giovane coppia di trentenni i quali hanno dovuto affrontare una delle tragedie più grandi che può colpire dei genitori, ovvero perdere un figlio.

Alcuni mesi fa Kay e Jeffrey Gilhespy hanno saputo di essere in attesa del loro quarto bambino, ma sin dai primi mesi di gestazione ecco che i medici hanno informato la coppia che il feto era affetto da una sindrome rara chiamata “Trisomia 13” che aveva colpito il suo piccolo cuoricino precisando che il bambino sarebbe morto o durante la gravidanza o poco dopo la nascita. Nonostante ciò la coppia ha sempre sperato in un miracolo che però non è avvenuto.

La piccola è sopravvissuta nei mesi relativi alla gravidanza ma si è spenta dopo soli sedici giorni dalla sua nascita. Una tragedia davvero molto grande da sopportare ma la giovane Kay ha reagito chiamando l’ente di beneficenza “Remember My Baby” e chiedendo di realizzare uno speciale servizio fotografico per conservare per sempre il ricordo della sua piccola.

La donna ha posato con il corpo della bambina, priva di vita, tra le sue braccia affermando di averlo fatto per far sapere a tutti che la loro bambina è esistita, anche se solo per sedici giorni ,concludendo poi “E’ stata un’esperienza dolce e amara, anche se in molti non hanno capito il nostro gesto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.