Pescara, 44enne si butta sotto il treno e viene trascinato per 10 metri: ha riportato diversi traumi ma è vivo

Pescara, 44enne si butta sotto il treno e viene trascinato per 10 metri ha riportato diversi traumi ma è vivoE’ davvero incredibile quello che è accaduto proprio nella giornata di ieri, lunedì 30 maggio 2016, sulla tratta ferroviaria Ancona – Termoli dove un uomo di Pescara ha provato a togliersi la vita buttandosi sotto un treno.

Purtroppo, ogni giorno sempre più, è possibile ascoltare in televisione e nello specifico al telegiornale e poi ancora leggere sul web tristi storie di uomini, donne e in alcuni casi anche adolescenti i quali, in preda alla disperazione, decidono di compiere dei folli gesti e di togliersi dunque la vita e in alcuni casi arrivano a portare a termine quello che è il loro ‘triste obiettivo’ mentre invece in altri casi, fortunatamente vengono convinti a non farlo oppure ancora rimangono incredibilmente vivi nonostante l’urto sia stato davvero spaventoso.

E proprio in riferimento a quest’ultima ipotesi è possibile appunto fare riferimento a quello che nella giornata di ieri è accaduto sulla tratta ferroviaria sopra citata ovvero la Ancona-Termoli dove un uomo, nel tentativo di mettere per sempre un punto alla propria vita, si è gettato sotto un treno ma nonostante quest’ultimo l’ha trascinato per circa dieci metri ecco che l’uomo è miracolosamente rimasto vivo. Il tutto è accaduto proprio poco dopo le 11 della mattina di ieri, lunedì 30 maggio 2016 quando il 44enne di Pescara, stando a quanto raccontato dai macchinisti, è sceso sui binari dove si è rannicchiato in attesa del convoglio che però fortunatamente viaggiava a velocità ridotta ma nonostante ciò ha trascinato l’uomo, come precedentemente anticipato, proprio per una decina di metri.

Subito è stato lanciato l’allarme e l’uomo è stato immediatamente soccorso dal personale del della Polizia ferroviaria e poi subito dopo dal 118 e trasportato in ospedale dove si trova al momento ricoverato anche se non sono state rese note le condizioni di salute. Inoltre, secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sul caso, sembrerebbe che l’uomo abbia dei problemi di tossicodipendenza e che al momento in cui è stato trasportato in ospedale fosse cosciente. l’Intercity Lecce Bologna, ovvero il treno rimasto coinvolto nell’incidente proprio a causa di quest’ultimo è rimasto bloccato presso la stazione centrale per circa 70 minuti arrivando dunque a causare un blocco del traffico costiero della Penisola da Nord a Sud e viceversa provocando anche dei grossi ritardi ma ecco che solamente dopo le ore dodici la circolazione ferroviaria è finalmente tornata regolare.

Nell’impatto con il treno il 44enne, stando a quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sul caso, ha riportato diversi traumi ma è importante precisare che è comunque rimasto vivo, insomma un vero miracolo. Nonostante le testimonianze dei macchinisti che hanno raccontato di aver visto l’uomo rannicchiarsi sui binari ecco che, le forze dell’ordine, prenderanno comunque visione dei filmati delle telecamere presenti nella stazione per poter ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.