Piazza Navona, nudo si tuffa nella fontana

Incredibile quanto accaduto nella giornata di ieri a Roma, dove un uomo si è letteralmente spogliato e si è tuffato nudo nella fontana dei Quattro Fiumi di Piazza Navona, nel cuore del centro storico di Roma. Si tratta di una delle piazze più belle del mondo che ormai negli ultimi anni è stata letteralmente invasa da bancarelle, pittori da strada saltimbanchi e quindi non passa giorno che accada qualcosa.

Da quanto sembra, un uomo si sarebbe tolto la maglietta ed i pantaloni rimanendo totalmente nudo e si sarebbe immerso totalmente nella fontana dei Quattro fiumi del Bernini in presenza di tante persone, tra turisti e cittadini romani i quali hanno applaudito al’uomo, divertiti dalla scena. Da quanto emerso si tratterebbe di un tifoso inglese, il quale potrebbe essere arrivato a Roma in occasione della partita di rugby del Sei Nazioni, ovvero Italia-Inghilterra, in programma per la giornata di ieri all’Olimpico. L’uomo molto probabilmente era ubriaco e potrebbe trattarsi di un tifoso come già anticipato.

A diffondere la notizia sul web, oltre ai presenti anche la consigliera del Municipio Centro Storico Natalhie Naim, la quale sulla propria bacheca Facebook di ieri sera ha scritto: “Un uomo nudo si sollazza nelle acque della fontana dei Quattro Fiumi del Bernini in totale tranquillità sotto gli occhi sbigottiti dei passanti”. Ovviamente la consigliere non ha perso tempo nel sottolineare il fatto che non vi fosse nessuno pronto a fermare l’uomo e dunque nel post su Facebook la consigliere non perde occasione nel criticare anche chi dovrebbe controllare. “Ecco l’uomo in tutta la sua nudità che emerge dalle acque, altri hulligans assediano i luoghi in preda ai fumi dell alcol”.

Esito a chiamare visto che l’ultima volta sono stata brutalmente tacciata dai carabinieri di procurato allarme… Come si sente dai commenti di alcuni presenti e secondo quello che la stessa consigliera ha scritto, il “tuffatore” farebbe parte di un gruppo di tifosi inglesi di rugby che, fin dal pomeriggio di ieri, ha ecceduto con gli alcolici. “Ecco perché chiedo i presidi (non fino alle 23,30 come ora) e telecamere sorvegliate”.In tanti hanno cominciato a postare sul web immagini e video dell’uomo soprannominato il tuffatore, completamente nudo all’interno della fontana. 

La correttezza del rugby e lo stile british sono svaniti intorno alla mezzanotte di sabato – ma segnali c’erano stati anche prima – a piazza Navona. Quando un giovane in mutande, venti minuti dopo un altro nudo come mamma l’ha fatto, si sono tuffati nella fontana dei Quattro Fiumi. I presenti sbigottiti hanno tirato fuori il telefonino e ripreso la scena, che è stata postata su Facebook da Nathalie Naim, consigliere del I Municipio. A lei, sempre attenta al decoro del centro storico, era stato girato da un amico. Che racconta: «Sono arrivato a piazza Navona verso mezzanotte e 38, la sensazione che ho avuto è stata subito quella di una piazza sguarnita, non c’era nessun tipo di controllo. A un certo punto ho sentito dei ragazzi che urlavano intorno alla fontana del Bernini, erano ubriachi, stranieri e facevano versi incomprensibili: incitavano un ragazzo in mutande, ai suoi piedi un mucchio di vestiti, a buttarsi nella fontana del Bernini. E lui si è denudato ed è entrato, mentre loro gli allontanavo gli indumenti. Ho ripreso la scena, poi la mia ragazza spaventata, mi ha chiesto di andar via».

A sentire i ristoratori e i presenti, si tratta di tifosi inglesi arrivati nella capitale per la partita di rugby del Sei Nazioni tra Italia-In- ghilterra, in programma ieri all’ Olimpico. Hanno assediato barcollando le vie del centro storico già dal mattino, c’è chi li aveva visti bere birra a Monti, erano nei pub di via Leonina nel pomeriggio a ingurgitare altra birra, a notte fonda a piazza Madonna dei Monti a fare chiasso (verso le due è arrivato un poliziotto a farli calmare, alle 3,30 un carabiniere li ha fatti andar via). Molti raccontano: «Cadevano per terra». Non sazi, il giorno dopo, domenica, erano a Santa Maria Maggiore, erano le 11, erano già ubriachi.

Il weekend di alcol-no stop a Roma è stato possibile anche perché nessuno ha ritenuto opportuno emanare un’ordinanza ad hoc. A ciò si aggiunge il fatto che la piazza a detta dei ristoratori e dei presenti fosse particolarmente sguarnita. Nessun presidio. I vigili erano andati via. Una volante è passata quando era tutto finito. Al contrario di giorno piazza Navona è super presidiata, ci sono gli agenti della polizia municipale, la camionetta dell’esercito, ieri sono arrivati in forze anche i carabinieri. All’imbrunire la sorveglianza cala. Una pattuglia dei vigili è presente dalle 19 alle 24, vanno via intorno alle 23,30 per raggiungere il deposito, in pratica quando inizia la movida. Poi restano solo le telecamere, numerose, a sorvegliar la piazza.

Presidi fissi sono previsti solo a Fontana di Trevi e piazza della Rotonda. «In diretta da piazza Navona – recitava il post della Naim – un uomo nudo si sollazza nelle acque della fontana dei Quattro Fiumi in totale tranquillità sotto gli occhi dei passanti. Esito a chiamare visto che l’ultima volta sono stata brutalmente tacciata dai carabinieri di procurato allarme… constato purtroppo che i controlli dei nostri luoghi di pregio sono pari a zero». E ancora: «Ecco l’uomo in tutta la sua nudità che emerge dalle acque, altri hooligans assediano i luoghi in preda ai fumi dell’alcol. Ecco perché chiedo i presidi (non fino alle 23,30 come ora) e telecamere sorvegliate». A un anno esatto, era febbraio, dalla disfatta di piazza di Spagna, quando gli hooligans olandesi del Feyenoord, danneggiarono la Barcaccia a bottigliate, un altro episodio che mette in luce i pochi controlli riservati ai luoghi più belli di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.