Pilota d’aereo manda sms choc alla moglie: ” Se mi lasci mi precipito con tutti i 200 passegeri a bordo”

0

Quando ha capito che la moglie era determinata e non voleva più stare con lui, ha deciso di passare alle minacce. Ha preso il cellulare e le ha mandato un messaggio molto chiaro: «Se procedi con la separazione io questa notte faccio cadere l’aereo nell’atlantico». Poco dopo l’uomo, residente a Padova, pilota di linea per una compagnia straniera, ha preparato lavaligia e si è diretto all’aeroporto per un viaggio intercontinentale. Nel frattempo, però, la donna – terrorizzata e allarmata dal fatto che il messaggio fosse giunto dopo una serie di minacce di suicidio – ha girato immediatamente l’sms alla polizia di Padova, che da tempo seguiva le vicissitudini della coppia.

Nel giro di pochissimo tempo gli agenti della questura di Padova hanno allertato la polizia di frontiera e l’Enac, che hanno individuato il volo in partenza da Roma e lo hanno bloccato. Dentro c’erano 200 persone pronte a volare oltreoceano. Il pilota padovano è stato bloccato sulle scalette del volo, e riportato a terra. La compagnia per la quale lavorava l’ha sollevato dall’incarico in attesa di ulteriori perizie psichiatriche. Nel frattempo si è separato. Il fatto è accaduto qualche mese prima della strage della GermanWings, dove un pilota tedesco ha fatto schiantare l’aereo in preda ad un attacco di depressione provocando una strage.

 Tragedia “scampata” nei cieli: dopo l’ennesima lite familiare, poco prima di mettersi alla guida di un volo transoceanico, ha detto all’ex moglie di volersi  schiantare con l’aereo che pilotava con a bordo 200 passeggeri. Nei guai un quarantenne padovano, pilota di linea, è stato fermato sulla scaletta d’ingresso alla cabina di guida.

L’episodio è accaduto alcuni mesi fa.  La moglie, che già da tempo era in contatto con la divisione anticrimine della Questura, ha riferito ai poliziotti il contenuto dell’ultima telefonata e questi sono entrati in azione per evitare la strage. La compagnia per cui lavora l’ha sollevato dall’incarico in attesa di una nuova perizia psicologica. L’uomo ha due figli ed è in corso la causa di separazione. La vicenda ricorda con conclusione  fortunatamente a lieto fine la tragedia dell’Airbus Germanwings schinatatosi in Francia con 150 persone a bordo.

Rispondi o Commenta