Pinerolo Shock, bambino di 1 mese e mezzo colpito da meningite: ricoverato in terapia intensiva

Pinerolo, bambino di 1 mese e mezzo colpito da meningite ricoverato in terapia intensivaUn nuovo caso di meningite arriva direttamente da Pinerolo comune italiano di 35,808 abitanti della città metropolitana di Torino in Piemonte e nello specifico ad essere colpito è stato un bambino di soli un mese e mezzo.

Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sul caso il bambino già da alcuni giorni presentava una febbre piuttosto alta ed inoltre stando a quanto raccontato dai genitori negli ultimi giorni aveva anche iniziato a mangiare sempre meno, proprio a causa della sepsi batterica che lo aveva colpito. Ad accorgersi che qualcosa nel bambino non andava sono stati proprio i suoi genitori i quali dopo essersi resi conto che la febbre era troppo alta per essere considerata semplicemente un influenza hanno deciso di non perdere altro tempo, decidendo dunque di intervenire immediatamente accompagnando il loro bambino di soli un mese e mezzo presso l’ospedale Agnelli di Pinerolo.

Una volta arrivati sul posto ecco che il piccolo è stato immediatamente soccorso dai medici i quali senza alcun dubbio hanno diagnosticato che si trattasse di un caso di meningite batterica. Il piccolo è stato ricoverato proprio nella giornata di mercoledì 13 luglio 2013 presso il reparto di Pediatria dell’ospedale Agnelli del comune sopracitato e al momento del suo arrivo in ospedale il bambino presentava diversi sintomi tra cui come precedentemente anticipato febbre alta da circa 2 giorni, irritabilità e riduzione dell’alimentazione. Immediatamente dopo il suo arrivo in ospedale sul lattante sono stati effettuati gli esami del sangue e poi subito dopo è stata somministrata una terapia antibiotica ad alte dosi e poi ancora, sempre sul piccolo, è stata effettuata una puntura lombare che ha messo in evidenza la meningite batterica e tale campione è stato successivamente inviato all’ospedale Molinette per indagini di biologia molecolare.

È opportuno precisare che al momento le condizioni di salute del piccolo sembrano essere stabili e proprio nelle scorse ore è stato trasferito presso l’ospedale Santa Croce di Cuneo dove si trova ricoverato in terapia intensiva neonatale. Il servizio di igiene e sanità pubblica dell’Asl To 3 ha immediatamente trasmesso denuncia di malattia infettiva al servizio di igiene e sanità pubblica ed inoltre è stata immediatamente avviata la profilassi antibatterica sia per le persone che in questi giorni sono stati vicini al piccolo e quindi i genitori e la famiglia in generale sia nei confronti dei sanitari e quindi i medici che nelle scorse ore hanno avuto un contatto con il bambino. Come precedentemente anticipato le condizioni di salute del bambino di un mese e mezzo colpito da meningite sono apparse nelle ultime ore piuttosto stabili e la speranza è quella che il lattante possa presto guarire e tornare a casa circondato dall’affetto della sua famiglia e di tutte le persone che gli vogliono bene.

Durante il ricovero sono state adottate tutte le misure di isolamento e prevenzione previste dai protocolli ospedalieri . Il bimbo, che in questo momento è in condizioni cliniche stabili, verrà trasferito come prevedono i protocolli presso la Terapia Intensiva Neonatale di riferimento che è quella dell’ospedale S. Croce e Carle di Cuneo.“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.