Ponte sullo stretto, presentata da Alfano e Lupi una proposta di legge per accelerare la realizzazione

Ormai da tantissimi anni si parla del Ponte sullo Stretto, ma solo adesso è arrivata una proposta di legge per accelerare la realizzazione di questa infrastruttura. La proposta di legge è stata presentata proprio nella giornata di ieri dai gruppi parlamentari di Area popolare e nello specifico è stato Maurizio Lupi, capogruppo a Montecitorio insieme al leader di Ap e Ministro dell’Interno Angelino Alfano ed al capogruppo al Senato Renato Schifani.

«La realizzazione del Ponte sullo stretto, per noi elemento fondamentale e strategico per il collegamento viario e ferroviario tra Sicilia e Continente, è stata bloccata per legge, e oggi noi rilanciamo il progetto presentando la indispensabile norma di legge necessaria a riattivarne la realizzazione», dichiara Lupi il quale ha anche spiegato come lo scopo della legge sia quello di fissare dei tempi certi per la realizzazione dell’infrastruttura, ridurrei costi e dare trasparenza in tutti i processi per l’affidamento degli appalti.

«La proposta è quella di un percorso tecnicamente fattibile, con tempi certi, riduzione dei costi, trasparenza per l’affidamento degli appalti. È costituita da un unico articolo con nove commi. Il ponte diventa una struttura prioritaria per lo sviluppo del Paese, si istituisce l’istituzione di un commissario per garantire la celerità, trasparenza e legalità dell’iter», ha dichiarato ancora Maurizio Lupi.

Intervenuto nella giornata di ieri anche il capogruppo Renato SChifani il quale ha dichiarato che l’esigenza è quella di fare in modo che il Ponte sullo stretto rientri tra le priorità strategiche del governo cosa che obiettivamente fino ad ora non è stata.Secondo quanto dichiarato da Renato Schifani sarà proprio Alfano a riportare al centro della nostra iniziativa politica il progetto del Ponte sullo Stretto. “Potremo concludere la legislatura con la realizzazione di questo grande lavoro. Non si deve ripartire da zero. Non ci sono più scuse per noi essere collegati alla terraferma è indispensabile», ha dichiarato ancora il sottosegretario Simona Vicari.

Sul fatto che il Ponte sullo Stretto sia una delle infrastrutture strategiche più importanti del Mezzogiorno che va realizzata nel più breve tempo possibile è d’accordo Dorina Bianchi, ovvero il sottosegretario al Ministero dei beni e delle Attività culturali. “La sua realizzazione darebbe ulteriore slancio e vigore all’azione del nostro Governo per il Sud e marcherebbe la discontinuità con gli altri Governi”, ha aggiunto ancora il sottosegretario al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.«Chiediamo al Pd che sia calendarizzata immediatamente la nostra proposta di legge. Sappiamo che la vecchia sinistra è contro il Ponte, ma chiediamo a Renzi di abbattere un altro tabù della vecchia sinistra, così come abbiamo fatto già per l’articolo 18, la responsabilità civile dei magistrati, il no alla stepchild adoption», ha invece dichiarato il Ministro Angelino Alfano sfidando il Premier. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.