Presidente della Liguria Giovanni Toti sul palco dell’Ariston ricorda i due Marò e mostra una fiocco tricolore piuttosto che arcobaleno

Sul palco dell’Ariston ieri sera è salito anche il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti il quale ha premiato il vincitore delle Nuove Proposte consegnando il premio. Nel corso del suo intervento sul palco, Toti non ha potuto far altro che esprimere la totale approvazione per la riuscita della manifestazione canora e sopratutto ha tenuto ad esprimere un giudizio sugli ottimi risultati a livello di ascolti in queste quattro serate. “Complimenti per gli ascolti sono felice di essere qua e sono lieto che la Regione Liguria sia tornata ad essere protagonista di questo evento. Sono inoltre felice di premiare un giovane, perché non sempre in Italia i giovani vengono premiati e valorizzati. Il nostro vuole essere un segnale di vicinanza delle istituzioni ai nostri giovani e al nostro futuro”, queste le parole dichiarate dal Presidente della Regione Giovanni Toti rivolto al direttore artistico del Festival di Sanremo ovvero Carlo Conti ma anche rivolto ai dirigenti Rai.

Sul palco, il presidente Toti ha portato una coccarda con il tricolore italiano, ed in molti hanno interpretato questo gesto come una risposta a chi per quattro lunghe serate del Festival ha portato sul palco una coccarda con diversi colori a sostegno delle Unioni civili.In realtà lo stesso Toti ha dichiarato di non essere affatto scandalizzato dai nastri arcobaleno. A tal riguardo ha dichiarato : «Le polemiche sono comprese nel prezzo del biglietto.

Ognuno porti ciò che crede, purché si resti nei limiti del buonsenso e si rispettino le opinioni di tutti». La sua trovata farà sicuramente tanto discutere, così come anche la volontà di voler ricordare i due Marò, non appena salito sul palco dell’Ariston, consegnando il Premier ovvero una coccarda con la bandiera italiana al vincitore della categoria nuove voci del Festival di Sanremo.

Ovviamente in tanti, dopo le dichiarazioni di Toti, si sono riversati poi sui social in attesa di alcuni commenti da parte della figlia di Latorre, ovvero Giulia Latorre. “Personalmente non sono scandalizzato l’importante è che nel rispetto degli altri si possano esprimere liberamente le proprie opinioni, senza dare per scontato che chi le ascolta o le veda debba essere d’accordo e condividerle. Anche io questa sera salirò sul palco con un simbolo sulla mia giacca, un fiocchetto tricolore per tutti gli italiani che credono nell’Italia e che sono devoti e orgogliosi della loro patria“, ha risposto il governatore della Liguria, Toti.In tanti sono saliti sul palco dell’Ariston mostrando questo nastro dai colori dell’arcobaleno, con l’obiettivo di sostenere le Unioni civili. L’iniziativa è stata infatti accolta veramente da tantissimi artisti, come abbiamo avuto di vedere in queste quatttro lunghe serate, a cominciare da Patty Pravo,Annalisa, Dolcenera, Eros Ramazzotti, Elio e le Storie Tese, Francesca Michielin, Valerio Scanu, Ermal Meta e Noemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.