Quarto, Rosa Capuozzo ritira le dimissioni: ‘Rimango per difendere la mia città’

Rosa Capuozzo, sindaco di Quarto ovvero il comune italiano della città metropolitana di Napoli di 40,871 abitanti, nelle ultime ore è tornata a far parlare di se dopo avere ritirato le sue dimissioni confermando dunque di voler rimanere sindaco di Quarto. L’ex esponente del Movimento 5 Stelle proprio ieri, nel corso i una conferenza stampa tenutasi proprio a Quarto, ha sottolineato quella che è la sua intenzione di rimanere alla guida del comune italiano facendo dunque un passo indietro rispetto a quelle che erano state le sue precedenti dichiarazioni in merito alla volontà di abbandonare il posto da sindaco del comune italiano in seguito all’inchiesta della procura di Napoli su presunte infiltrazioni camorristiche nel consiglio comunale di Quarto. Nel corso della conferenza stampa di ieri, martedì 9 febbraio 2016, ecco che Rosa Capuozzo ha nello specifico affermato “In queste settimane ho ricevuto diverse richieste perché ritirassi le dimissioni. Perciò ho deciso di restare. Così difendo la mia città. Vado avanti per realizzare il progetto politico presentato all’atto della mia candidatura e per non deludere le attese e le speranze dei cittadini di Quarto”.

A proposito delle dimissioni presentate lo scorso 21 gennaio 2016, e accompagnate da un lungo e commuovente messaggio rivolto ai suoi sostenitori e non solo, ecco che Rosa Capuozzo ha voluto sottolineare che proprio tali dimissioni erano state dettate da eventi mediatici che avevano avuto delle conseguenze negative per tutto il suo gruppo. “Le attestazioni e gli inviti ad andare avanti non solo da parte dei miei consiglieri ma anche da parte delle forze di opposizione mi hanno dato la spinta a continuare nel mandato” ha continuato poi il sindaco di Quarto sostenendo inoltre che ormai, in Consiglio Comunale, non vi sono più dei partiti politici ma solamente “dei consiglieri eletti dal popolo in costante contatto con i cittadini”.

Insomma, la legge aveva dato alla sindaca di Quarto venti giorni di tempo, a sua disposizione, per poter valutare la decisione presa e dunque decidere se confermare quanto precedentemente dichiarato oppure no, ed ecco che proprio Rosa Capuozzo ha deciso di ritornare sui suoi passi sottolineando di avere dunque avuto il tempo necessario per valutare la sua scelta. E proprio Rosa Capuozzo ha dichiarato “Non mi sottraggo alle responsabilità ed alla critiche che ne verranno. Ancora una volta prendo una decisione senza fare calcoli politici, né di convenienza. Resto perchè Quarto ha bisogno di una guida forte senza colori politici”. Nell’inchiesta sopra citata, che aveva spinto Rosa Capuozzo a presentare le dimissioni, si trova al momento indagato il consigliere comunale Giovanni De Robbio con l’accusa di tentata estorsione con l’aggravante di aver favorito un’organizzazione mafiosa, eletto con il Movimento Cinque Stelle e successivamente espulso dal movimento in questione.

Soltanto pochi giorni fa aveva annunciato di voler dimettersi dalla carica di sindaco, ma sembra che proprio nelle ultime ore la decisione sia stata ritrattata. Stiamo parlando del sindaco di Quarto, ovvero Rosa Capuozzo, la quale potrebbe ritirare in extremis le sue dimissioni presentate soltanto lo scorso 21 gennaio. Capuozzo era stata eletta sindaco della città di Quarto nella lista M5S da cui tra l’altro era stata espulsa per aver rifiutato il diktat dei vertici del movimento a dimettersi dopo lo scoppio del cado De Robbio, ovvero il consigliere indagato dalla Dsa di Napoli per presunte minacce rivolte proprio al sindaco. In seguito allo sgretolamento del suo gruppo di consiglieri, il Sindaco Capuozzo aveva annunciato la volontà di volersi dimettere, e sembrava tanto decisa tanto che la decisione era stata presentata come irrevocabile.

Proprio nei giorni scorsi, ecco arrivare la notizia di un possibile ripensamento, il sindaco infatti potrebbe ritirare le dimissioni per evitare il commissariamento dell’ente e governare con l’appoggio di due liste civiche di opposizione.

La notizia di un dietrofront è arrivata anche anche nella giornata di ieri durante il consiglio comunale nel corso del quale Capuozzo ha dichiarato: «Non ho ancora deciso. Ne riparliamo domani».In realtà con il discorso il sindaco non ha fatto altro che capire la disponibilità dei gruppi di opposizione ed in parte l’obiettivo è stato raggiunto visto che le due liste civiche di centro destra Forza Gabriele ed Uniti per Quarto hanno risposto si all’invito del sindaco Capuozzo.

Ha detto Rosa Capuozzo, “giorno dopo giorno incessantemente mi hanno fatto capire che mi sono e mi saranno vicini”. “Io sto ponderando qualsiasi soluzione, qualsiasi azione – ha aggiunto – La città merita la scelta meno scellerata possibile ma, ad ora, il mio processo di valutazione non è giunto al termine. Anche questo stesso Consiglio comunale è un momento di valutazione per una scelta finale e definitiva”. “Ormai veramente manca poco – ha concluso – credo che la scelta debba essere la migliore per la nostra intera comunità e per la mia vita, anche perché il 15 giugno sapevo già della responsabilità che mi stavo assumendo e non mi lascerò abbattere cosi”.

A tal riguardo Giovanni Santoro di Uniti per Quarto ha dichiarato: “Non c’è più un disegno politico degli ex M5S, non hanno più la maggioranza per cui bisognerà lavorare solo insieme. E noi ci siamo se possiamo fare cose positive per il nostro paese. Bisognerà concordare un programma di lavoro“. Bisogna capire, tuttavia, se i 10 consiglieri ex Movimento cinque stelle continueranno a restare vicini al sindaco o se le volteranno le spalle, e questo sarà essenziale per la Capuozzo per aiutarla a prendere la sua decisione definitiva ovvero se lasciare o continuare ad essere il sindaco della città di Quarto. Intanto per le ore 17 di oggi è prevista una conferenza stampa, nel corso della quale si cercherà di capire le intenzioni del sindaco Capuozzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.