Roma: strangolata e bruciata ritrovata ancora in fiamme: indagato l’ex fidanzato

Ragazza carbonizzata:aveva detto a madre,sto tornando a casa

Orrore a Roma, dove è stato ritrovato il corpo di una giovane ragazza di 22 anni, Sara Di Pietrantonio, completamente carbonizzato nella notte tra sabato e domenica in strada nella zona Magliana. A ritrovare il corpo ancora in fiamme è stata proprio la sua mamma, la quale preoccupata per il non ritorno della figlia era uscita per strada per cercarla. Intorno alle 3 di notte, Sara inviato un messaggio alla madre per avvisarla che da li a breve sarebbe giunta a casa, ma dopo 20 minuti non vedendola arrivare la donna ha chiesto allo zio della giovane Sara di accompagnarla per cercare la figlia, ma la donna non pensava di poter trovare una scena del genere, davvero orrenda, ovvero l’auto della figlia completamente in fiamme ed il corpo di Sara a circa 500 metri dall’auto ancora in fiamme, dietro un cespuglio in un’area adibita a parcheggio.I vigili del fuoco, avvisati da alcuni abitanti della zona e da automobilisti di passaggio, hanno spento le fiamme. La procura di Roma ha aperto un fascicolo sulla morte della 22enne con l’accusa di omicidio volontario.

Gli accertamenti sono coordinati dal procuratore aggiunto Maria Monteleone. La vittima era una ragazza di appena 22 ann appassionata di danza e musica, fidanzata da poche settimane con una guardia giurata di 30 anni, una relazione però a quanto pare già finita e gli inquirenti sembra si stiano concentrando proprio sull’ex fidanzato che è stato interrogato fino a ieri sera in Questura ed è stato inscritto al registro degli indagati subito dopo l’arrivo di un avvocato. E’ inoltre spuntato un video che sarebbe in possesso degli investigatori che racconta una parte di quello che è ancora un giallo ma che è costato purtroppo la vita alla povera Sara. Dai fotogrammi del video che sarebbe stato ripreso dalle telecamere di sicurezza della ditta di calcestruzzi sulla stessa strada dove era ferma l’auto di Sara si vedrebbe un indiviiduo che scende da una macchina affiancata a quella della ragazza , sale sulla Toyota Aygo della 22enne armeggia dentro l’abitacolo poi scende risale sulla sua e parte.

Dopo pochi secondo sarebbe scoppiato l’incendio che ha completamente distrutto l’auto, ma la cosa strana è che nelle immagini non si sarebbe nemmeno l’ombra di Sara.Gli accertamenti dei vigili del fuoco avrebbero stabilito che l’incendio dell’auto è di natura accidentale, ma sono in corso altre indagini; al momento la polizia sta ascoltando amici e parenti della giovane Sara per capire quanto meno con chi avesse trascorso la serata e dove, visto che tutte le ipotesi sono aperte da quella di un omicidio con il fuoco a quella di un incidente mentre l’auto era in marcia.Gli amici la ricordano tranquilla, studiosa, simpatica e affettuosa. Aveva frequentato il liceo scientifico ‘Cannizzaro’ all’Eur, con ottimi voti, è ora frequentava con profitto l’università.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.