Renzi lancia l’appello per il referendum sulle riforme costituzionali di ottobre: “Ho bisogno di vincere con voi”

Renzi lancia l'appello per il referendum sulle riforme costituzionali di ottobre Ho bisogno di vincere con voi

Il prossimo autunno ci sarà un referendum sulla modifica della Costituzione, è questo quanto dichiarato dal Premier Matteo Renzi che intende in questo modo fare dell’appuntamento politico autunnale anche il banco di prova della sua politica e del suo futuro. «La rottamazione non vale solo quando si voleva noi…. Se non riesco vado a casa», ha sottolineato nella giornata di lunedì il Premier Renzi, frase che tra l’altro aveva già utilizzato nelle scorse settimane.

Matteo Renzi vuole vincere e dunque per raggiungere il suo obiettivo sfoderà tutte le armi in suo potere a cominciare dall’utilizzo di diecimila comitati locali, centomila volontari impegnati ai gazebo; il comitato per il no, in verità, è già in azione da diverse settimane, visto che diversi partiti tra cui Movimento cinque stelle, Anpi, Arci, Rifondazione e tante associazioni hanno da diverse settimane organizzato dei banchetti nelle maggiori piazze italiane per la raccolta delle firme.

Diciamo che il tema del referendum è di estrema importanza, visto che si tratta di temi costituzionali che risultano essere fondamentali per la vita politica ed istituzionale però bisogna anche sottolineare che questi devono essere spiegati con estrema semplicità in modo da poter essere capiti da tutti, onde evitare che gli italiani possano arrivare al voto e sbagliare perchè non informati bene. «Io non sarei mai arrivato a Palazzo Chigi se non avessi avuto una straordinaria esperienza di popolo». «Ora c’è una partita che da solo potrei anche vincere ma non basterebbe. Nel referendum la domanda è molto semplice: sì o no. Ma lì dentro c’è molto di più: c’è la riforma istituzionale», ha aggiunto ribadendo che «la riforma non è contro chi ha combattuto per la libertà». Il Premier ha anche dichiarato di essere pronto a non risparmiarsi, e qualora il referendum non dovesse dare l’effetto sperato, è pronto a lasciare il suo incarico.

E’ questo quanto sostanzialmente dichiarato dal Premier Renzi nel corso di un suo intervento effettuato nella giornata di lunedì al Teatro Niccolini a Firenze,dove è stato accolto e contestato da un gruppo composto da una ventina di ex obbligazionisti della vecchia Banca Etruria.Proprio durante il suo intervento al Teatro Niccolini di Firenze Renzi ha parlato di questi ultimi due anni sostenendo che il lavoro effettuato dal governo ha portato ad un cambiamento radicale, anche se la vera sfida inizia adesso. E’ ovvio, secondo quanto sostiene il Premier, che se partono gli investimento l’Italia riparte, tutto quello che è stato fatto è enorme ma non basta, dice Renzi.Poi lancia un appello: “Ho bisogno di vincere con voi la partita più grande, vale a dire sostenere che c’è un Italia che dice si”.Appuntamento dunque al prossimo autunno con il referendum, che avrà una grande importanza per le sorti del nostro paese.

One comment

  1. “”Ho bisogno di vincere con voi”””……per noi, per le caste, per peggiorare questo sistema medioevale…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.