Riccardo Scamarcio Shock, sviene in auto ricoverato d’urgenza con codice rosso

Di nuovo al centro dell’attenzione mediatica. Questa volta il gossip non c’entra nulla, a preoccupare è la sua salute. Non si può dire sia un bel periodo per Riccardo Scamarcio che all’alba di ieri mattina è stato ricoverato all’ospedale Santa Scolastica di Cassino, vicino a Frosinone, per un malore improvviso.

Era in macchina, stava percorrendo l’autostrada Napoli-Roma, quando a un certo punto pare che l’attore 36enne abbia avvertito un forte senso di mancamento. Da qui la decisione di andare al pronto soccorso, quello più vicino, quello di Cassino appunto, diretto dal dottor Ettore Urbano. Giunto in ospedale, in compagnia del manager e dell’autista, l’attore è stato ricoverato d’urgenza in codice rosso. I sintomi infatti sembra destassero non poche preoccupazioni. Scamarcio è stato sottoposto a una serie di analisi e accertamenti e dopo cinque ore, più o meno intorno alle 10, ha lasciato l’ospedale. Sulla prognosi è calato il riserbo più assoluto. Ma l’entourage dell’attore ha fatto sapere che l’allarme è rientrato e che, nel momento in cui scriviamo, Riccardo sta decisamente meglio.

Solo un grande spavento dunque per l’artista pugliese – consacrato al successo nel ruolo di Step in Tre metri sopra il cielo – che, poche ore dopo il ricovero, ha deciso di varcare l’uscio della struttura sanitaria. Avrebbe infatti firmato le proprie dimissioni per recarsi in un altro ospedale, probabilmente nella Capitale. «Malessere da stress», questo dicono le persone vicine all’attore. Dunque, una banale ed eccessiva stanchezza sarebbe stata la causa del malore. Nulla di più. Che a turbarlo siano stati i gossip delle ultime settimane? Infatti, si è insistentemente vociferato in merito alla fine della storia d’amore tra Scamarcio e la storica compagna Valeria Golino. Un chiacchiericcio unanime, lungo tutto il Bel Paese, sembrava certo della rottura, sicuro che quell’amore (da sempre sotto la luce dei riflettori anche se i due sono riservatissimi) fosse giunto al capolinea.

Nonostante, pochi mesi fa, si fosse addirittura parlato di matrimonio, con tanto di pubblicazioni affisse nella bacheca del Comune di Andria (città d’origine di Scamarcio, a pochi passi da Barletta e Trani), nei giorni scorsi gli addetti alla cronaca rosa millantavano che a creare scompiglio nella coppia fosse stata la presenza di un terzo incomodo.A dirla tutta incomodo e ingombrante, visto che è stato fatto il nome dell’attore francese Vincent Cassel, exmarito di Monica Bellucci. Verità o fantasia? La coppia Scamarcio-Golino ha smentito categoricamente qualsiasi voce relativa alla crisi.
Ma se non è stato lo stress della (ritrovata) vita da scapolo, che cosa ha causato il malore del bell’ attore? Le bocche restano cucite e il giallo s’infittisce. Probabile che la decisione di lasciare l’ospedale di Cassino sia stata presa proprio per evitare la fuga di notizie.

I due attori stanno insieme da 10 anni, tra tira e molla, presunte scappatelle e pubblicazioni di nozze mai avvenute. Ora, dopo le ultime voci, di certo non nuove, di crisi della coppia d’oro del cinema italiano, dalla Francia arriva la notizia più incredibile. Valeria avrebbe perso la testa per l’ex marito di Monica Bellucci. La Golino e il suo (più giovane) compagno di sempre smentiscono di essersi allontanati, ma si sussurra che lei si sia stancata di lui… e non certo per la differenza d’età.

La loro storia sembrava resistere a tutto. Scenate di gelosia, presunti tradimenti e puntuali rappacificazioni. Valeria Golino e Riccardo Scamarcio, con i loro 14 anni di differenza d’età, 50 lei, 36 lui, nonostante tutto, o forse proprio per quello, sono sempre rimasti la coppia d’oro del italiano. Insieme da dieci anni, l’anno scorso sono arrivati a un passo dalle nozze, con tanto di pubblicazioni, come vi aveva raccontato. Ma all’ultimo è saltato tutto e sono cominciate a rincorrersi le voci di crisi, per buona pace degli scettici che non hanno mai creduto nella loro love story. Voci diventate sempre più insistenti.

E ora, a sorpresa, dalla Francia arriva la notizia più incredibile. Nel cuore di Valeria avrebbe fatto breccia l’ex marito di Monica Bellucci, il sexy tenebroso Vincent Cassel. Ah, l’amoux c’est l’amour! E dire che lei solo poco tempo fa aveva raccontato: «Mi sembra impossibile innamorarmi di un altro. Se mi dovessi lasciare con Riccardo, non riesco a vedermi in un futuro prossimo in un’altra relazione…». Ma a volte il destino scompiglia le carte con una ventata di novità. E sembra questo il caso: si sussurra, infatti, che l’attrice si sia stancata delle continue scappatelle del compagno e alla fine lo abbia lasciato, pronta a vivere un nuovo amore.

Ufficialmente loro negano tutto: «Valeria è appena tornata da Parigi dove Riccardo sta girando Dalida di Lisa Azuelos con Vincent Perez e Sveva Alviti. In tutti questi giorni sono stati a cena insieme spesso con altri amici e colleghi come Valeria Bruni Tedeschi e Louis Garrel», ha detto l’addetta stampa della coppia. Ma i mormorii continuano. E non è poi così strano se si pensa al matrimonio mai celebrato. Il clamore della notizia aveva mandato lui su tutte le furie e lei aveva spiegato: «Siamo attori, cambiamo spesso umore». Senza contare i loro continui tira e molla e i comportamenti dell’attore, più di una volta equivoci. Pochi mesi fa vi abbiamo mostrato il sex symbol pugliese mentre si scambiava abbracci e sguardi d’intesa con la collega Maya Sansa in una pausa delle riprese del film La verità sta in cielo, di Roberto Faenza.

Ma un copione simile lo avevamo già visto, e ve lo avevamo mostrato, poco più di un anno fa, sul set di Nessuno si salva da solo, diretto da Sergio Castellitto: allora accanto a Scamarcio c’era Jasmine Trinca. Che alla fine quindi Valeria si sia stancata? E che si sia innamorata di Vincent Cassel? Be’, nel caso avrebbe deciso di puntare su un uomo più maturo del suo Riccardo. Anche se con loro non è mai detta l’ultima parola. Non solo perché rimarrebbe la collaborazione professionale: insieme hanno creato la casa di produzione La Buena Onda (primo film d’esordio alla regia per lei, Miele) e a metà marzo saranno ospiti d’onore della rassegna del Cinema Made in Italy a Londra. Ma anche perché lei sul tradimento aveva detto: «Può succedere, soprattutto nelle storie lunghe, nei rapporti che vogliono sopravvivere…». Vedremo se il loro è uno di questi.

Amarsi per più di dieci anni, costruire una vita insieme e poi lasciarsi perché lei ha perso la testa per un altro uomo. Può succedere a chiunque. Ma, se l’addio riguarda due divi del cinema italiano, la vicenda assume i contorni di una telenovela. La notizia bomba scoppia all’im- provviso: è finita tra Riccardo Scamarcio e Valeria Gol ino e dietro la loro rottura ci sarebbe un misterioso uomo francese, forse il divo (ed ex marito di Monica Beliucci) Vincent Cassel.
Nemmeno il tempo di rassegnarsi all’idea e arriva puntuale la smentita: «Macché, tutto falso», dice a nome di tutti e due la portavoce Patrizia Cafiero. «Valeria è appena tornata da Parigi dove Riccardo sta girando Dcilidci di Lisa Azuelos con Vincent Pérez e Sveva Alviti. In tutti questi giorni sono stati a cena insieme, spesso con altri amici e colleghi come Valeria Bruni Tedeschi e Louis Garrel».

Insomma, come accade spesso, molto rumore per nulla: la coppia non ha alcuna intenzione di separarsi. Un po’ come succede per altri personaggi sotto i riflettori, per ésempio Antonella Clerici e il suo compagno Eddy Martens: quando tutti li danno al capolinea, loro appaiono più uniti che mai. Un colpo di scena, che però non metterà fine alle tante chiacchiere che riguardano i due attori.
Eppure, incassata la smentita, i bene informati ribadiscono che l’epilogo è soltanto rinviato. Non solo per via della notevole differenza d’età (l’attrice napoletana ha 14 anni più di Scamarcio), ma per i tanti segnali che, nell’ultimo periodo, hanno messo in dubbio la sintonia della coppia. Come quella clamorosa litigata nel locale The Box di New York, sotto Natale, durante il tour negli States di Rai Cinema, quando il regista Matteo Garrone non avrebbe gradito gli sguardi di fuoco rivolti dall’attore pugliese alla sua giovane accompagnatrice, tanto da suscitare un acceso diverbio tra i due. Un episodio che aveva infastidito la Golino, rimasta a Roma per lavoro, ma senza spingerla a un severo confronto col fidanzato, come se quella triste sceneggiata non la riguardasse. Forse qualcosa nella coppia si è guastato. E il motivo principale sembra nascosto nel loro privato.

A tenerli ancora sulle spine ci sarebbe quel figlio che non è mai arrivato, ma che Scamarcio sogna da sempre. «Credo che non avere figli», ha detto la Golino, «precluda una serie di cose che mi sarebbe piaciuto avere, però ti dà libertà per te stessa. Non avere bambini continua a darti una specie di movimento che è tuo personale, individuale, ti fa restare nella giovinezza».
Tagliato il traguardo dei cinquantanni, la diva non sembra affatto intenzionata a smettere i panni di eterna ragazza. E  magari è per questo che il matrimonio con Scamarcio – annunciato con tanto di pubblicazioni nel comune di Andria -un anno dopo non è ancora stato celebrato.

«Non avevamo una data e, per quanto possa sembrare assurdo, non abbiamo avuto il tempo. Ma l’intenzione c’è», ha spiegato lei, quasi a giustificarsi per non essere andata più all’altare.

Anche perché – sostengono i maligni – la loro separazione comporterebbe una serie di notevoli problemi pratici da risolvere. Dopo essersi conosciuti sul set del film Texas nel 2005, la coppia ha deciso non solo di legarsi sentimentalmente. ma anche di formare una società molto attiva nel cinema: la Buena Onda, che ha prodotto pellicole come Miele, l’opera che segna l’esordio alla regia della Golino e che è stata presentata al Festival di Cannes nel 2013. Senza contare che a unirli ci sono anche la bellissima villa in Puglia che posseggono in comproprietà e l’appartamento in zona Colosseo, a Roma, dove i due vivono la maggior parte del loro tempo.

Nonostante questo, dopo la fase della grande passione. Valeria e Riccardo raramente si vedono insieme. Accade solo in qualche occasione pubblica, magari alla prima di un  loro film, ma non sono certamente una coppia che fa vita mondana. E a tutti e due va bene così. Meglio far parlare la gente per il loro impegno al cinema piuttosto che finire sulle pagine della cronaca rosa. Ma, mentre la Golino vive il suo ruolo di personaggio pubblico dando il giusto peso a ciò che viene scritto sul suo conto («Ormai non voglio più piacere a tutti. Se piaccio sono contenta, ma non a costo di snaturarmi», ha ammesso l’attrice di Rain mari), il suo fidanzato è noto per il carattere irritabile, specie quando si va a toccare la sua vita privata. E. a proposito delle nozze rinviate, la risposta più cortese data ai giornalisti è stata: «Sono fatti nostri, perché mai dovremmo essere obbligati a parlarne?».Chissà se adesso, davanti all’ennesimo polverone, troverà invece la voglia di dire due paroline.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.