Rimini, maxi operazione antidroga: 16 ordinanze di custodia cautelare, sequestrate 2 tonnellate di sostanze

rimini-maxi-operazione-antidroga-16-ordinanze-di-custodia-cautelare-sequestrate-2-tonnellate-di-sostanze

Maxi operazione antidroga effettuata nella giornata di ieri a Rimini dove gli agenti della Guardia di Finanza hanno sgominato un’organizzazione di italiani, albanesi e rumeni i quali pare facevano arrivare la merce su motoscafi e comunicavano in codice per non farsi scoprire. Le indagini che hanno portato ad aver sgominato l’organizzazione criminale sono durate ben tre anni, e finalmente solo in questi giorni gli agenti sono riusciti a sequestrare 10 chili di cocaina, 90 di eroina, 4,5 chili di hashish e 2 tonnellate di marijuana; nell’indagine sono finiti 28 indagati di cui 16 finiti agli arresti. La Guardia di Finanza ha anche provveduto a sequestrare beni per 5 milioni di euro. L’operazione denominata “100%”, condotta dalla Guardia di Finanza di Rimini ha interessato diverse città italiane, tra le quali Como, Milano, Mantova, Bologna, Forlì,Bari e Teramo. Come già anticipato, le indagini erano partite il mese di agosto del 2013 ed hanno fatto emergere un laboratorio di raffinazione della cocaina e dell’eroina a Cento di Rconcofreddo.

Nello specifico la Guardia di Finanza ha provveduto a sequestrare: 24 chili di eroina pura e 67 chili di eroina tagliata, 10 chili di cocaina, 170 chili di sostanza da taglio, nonché 5 centrifughe in acciaio, 4 stampi per formare panetti di droga da 500 grammi e 1000 grammi, 5 bilance elettroniche, 1 pressa industriale per compattare il panetto di droga e tutto il materiale termoplastico per il confezionamento sottovuoto, 1 pistola CZ modello 99 calibro 9X19 “parabellum” illegalmente detenuta, oltre 100 cartucce e di trarre in arresto due cittadini albanesi residenti in Rimini dediti alla raffinazione della droga ed il proprietario dello stabile.

I risultati complessivi dell’attività possono essere così riassunti: 16 ordinanze di custodia cautelare in carcere, 7 arrestate in fragranza di reato, 7 arrestate in fragranza di reato; sequestro di 2 tonnellate di marijuana, 90 kg di eroina, 10 kg di cocaina, 4,5 kg di hashish, 200 kg di sostanza da taglio, un laboratorio per la raffinazione della sostanza stupefacente, un’imbarcazione veloce, una pistola e 100 cartucce, 3 autovetture e beni immobili del valore stimato di 5 milioni di euro. La droga arrivava dall’Albania sulle coste pugliesi con scafi molto potenti; nel gennaio del 2014 ne fu fermato uno vicino a Bari con 200 chili di marijuana.Gli uomini, coinvolti nell’operazione per lo più albanesi ma anche italiani comunicavano tra loro via sms con codici alfanumerici molto difficili da interpretare ed ancora utilizzavano telefoni ed auto soltanto per pochi giorni e poi li cambiavano rendendo così difficile le operazioni di pedinamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.