Ristoratore italiano muore in Spagna: cade e sbatte violentemente la testa, vani i tentativi di salvarlo

Ristoratore italiano muore in Spagna cade e sbatte violentemente la testa, vani i tentativi di salvarloAveva solamente 48 anni Michele Mussinano, il 48enne di Sacile, comune italiano di 19,990 abitanti della provincia di Pordenone, in Friuli-Venezia Giulia, che ha tragicamente perso la vita a causa di un banalissimo incidente o meglio ancora a causa di una banalissima caduta. Il giovane Michele Mussinano, che si era trasferito in Spagna dove insieme alla compagna aveva un ristorante, proprio tre giorni fa stava tornando a casa dal lavoro quando è accaduta la tragedia.

Infatti, dopo aver terminato il lavoro e parcheggiato la sua automobile stava dirigendosi verso casa quando si è accorto di non avere le chiavi per poter entrare e così è tornato indietro per recuperarle all’interno dell’automobile. Per fare prima però Michele Mussinano ha pensato bene di scavalcare un muretto non riflettendo su quelle che potevano essere le gravi conseguenze di questo suo gesto.

Infatti il quarantottenne di Sacile è caduto sbattendo violentemente la testa e subito dopo il terribile incidente sono stati chiamati i soccorsi. Purtroppo però Michele Mussinano ha sbattuto la testa in maniera troppo violenta e le lesioni causate sono state fatali al punto tale da causarne la morte.

Una tragedia molto grande che ha colpito la famiglia del quarantottenne che adesso attende il nullaosta della salma per poterla trasferire in Italia e celebrare i funerali nel suo paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.