Roma, assaltato gazebo di Salvini in Piazza Malatesta: in 20 a volto coperto hanno distrutto tavolini

Sabato e domenica nella città di Roma, in diversi quartieri della città sono stati allestiti quarantuno banchetti per esprimere la propria preferenza sul nome del candidato di centrodestra. Nello specifico sabato si è potuto accedere al servizio dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle 18 mentre domenica soltanto la mattina dalle 10 alle ore 13.

Attimi di terrore si sono vissuti nella giornata di ieri in Piazza Malatesta, al Prenestino dove un tavolino con l’urna elettorale è stato assaltato da un gruppo di persone. Da quanto raccontato dai testimoni presenti all’aggressione, si è trattato di un gruppo di 20 persone, le quali con il volto coperto hanno assaltato il gazebo con il solo scopo di distruggere la scatola di cartone e le bandiere leghiste. Per fortuna, gli attivisti di Salvini sono stati piuttosto coraggiosi e celeri nel prendere le scatole e portarle al riparo non permettendo ai balordi di finire il lavoro iniziato; in seguito all’azione di portare in salvo le scatole e le bandiere leghiste, è scoppiato un duro ed acceso scontro tra i balordi e gli attivisti che ha richiamato l’attenzione delle forze dell’ordine e proprio un poliziotto di guardia è stato aggredito.

Per fortuna dopo poco tempo, il poliziotto è riuscito a trovare uno degli aggressori, che però è riuscito a scappare. Ovviamente si è trattato di un episodio che ha destato parecchie preoccupazioni e la Digos intervenuta direttamente sul posto ha preferito avviare un’indagine che per il momento si è concentrata in ambienti legati a centri sociali. Si presume che possa essersi trattato di una bravata diun gruppo di antagonisti, ma ovviamente si tratta di un’ipotesi, che dovrà essere confermata o smentita dalle indagini in corso. Uno dei presenti, ovvero Augusto Caratelli coordinatore della campagna romana per Matteo Salvini ha tenuto a precisare: «È stata un’aggressione gratuita, violenta e studiata da parte di una quindicina di persone con il passamontagna, avvenuta dopo pochi minuti dall’apertura al pubblico del nostro gazebo sono in contatto con i colleghi di piazza Malatesta e le forze dell’ordine stanno cercando attivamente gli aggressori. Per fortuna non mi risultano feriti».

 Intanto al termine dei due giorni, gli organizzatori fanno sapere che i romani hanno risposto positivamente a questo esperimento e che in 7.000 hanno partecipato al sondaggio organizzato da NOI con Salvini. “Si tratta di dati parziali e non definitivi della prima giornata di ascolto ‘Per Roma ora parli tù per l’indicazione del candidato sindaco della città, per le priorità da affrontare e per le Olimpiadi del 2024”, hanno dichiarato gli organizzatori.  Molta soddisfazione dunque tra gli organizzatori, nonostante il maltempo che di certo non ha aiutato e non ha spinto le persone ad uscire da casa. «Siamo molto soddisfatti per questo primo risultato nonostante le aggressioni e la pioggia registriamo una risposta entusiasmante dalla città che ci incoraggia ad andare avanti»,aggiungono gli organizzatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.