Roma, donna rimane chiusa dentro un negozio di casalinghi cinese: “Aiuto, salvatemi. Mi hanno chiuso dentro”

Roma. Brutta disavventura per una donna romana la quale è rimasta chiusa all’interno di un negozio cinese. “Aiuto, salvatemi. Mi hanno chiuso dentro”, sono state queste le parole dichiarate dalla donna che dall’interno del negozio urlava sperando che qualcuno all’esterno sentisse le sue urla e la aiutasse ad uscire da quel posto.

L’allarme è scattato intorno all’ora di cena quando alcuni passanti hanno sentito delle urla provenienti da un negozio di casalinghi gestito da cinesi in zona Pietralata. Era una donna impaurita che cercava di richiamare l’attenzione dei passanti che per fortuna l’hanno sentita ed hanno tentato di contattare il titolare del negozio di casalinghi, ma nessuno sapeva chi fosse, così hanno provato a chiamare un numero fisso trovato su internet che squillava però all’interno del negozio.

Solo in quel momento, dunque, hanno deciso di chiamare i vigili del fuoco. Sul posto sono subito intervenuti i soccorsi, ovvero  i vigili del fuoco, i carabinieri ed un’ambulanza del 118.

Fortunatamente il titolare del ristorante giapponese vicino al negozio cinese è riuscito a chiamare telefonicamente  il titolare del negozio prima che i vigili tagliassero la serranda, e la donna è stata tratta in salvo.La donna è stata medicata dall’ambulanza precedentemente giunta sul posto.  Adesso resta da capire solo come la donna sia finita in questa situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.