Roma, rimandato al 30 maggio lo sciopero dei mezzi Tpl previsto per la giornata di oggi: disagi nella capitale

Roma, rimandato al 30 maggio lo sciopero dei mezzi Tpl previsto per la giornata di oggi disagi nella capitale

Salta lo sciopero dei mezzi Tpl previsto per la giornata di oggi nella capitale, promosso dai sindacati Cgil, Cisl, Uil, Faisa, Cisal. Lo sciopero da quanto è emerso sarebbe stato rinviato al prossimo 30 maggio, anche se alcune delle sigle appena elencate, tra cui Sul ha deciso di confermare comunque la sospensione del lavoro e dunque anche nella giornata di oggi nella capitale potrebbero verificarsi parecchi disagi. La decisione di rinviare lo sciopero al prossimo 30 maggio è arrivata nella giornata di ieri in seguito ad un vertice in prefettura tra sindacati e istituzioni.

“A fonte dell’impegno del Comune a pagare entro domani mattina la fatture all’azienda e a fronte dell’impegno dell’azienda a versare gli stipendi arretrati entro il 9-10 maggio ai lavoratori, le organizzazione sindacali hanno deciso di spostare lo sciopero alla prima giornata utile, cioé al 30/5”, ha dichiarato Eugenio Stanziale della Cgil.” Abbiamo così risposto positivamente alla richiesta del prefetto e sottoscritto l’accordo anche perché c’è scritta nero su bianco la possibilità di recedere dal contratto con Roma Tpl qualora non si riuscisse ad arrivare ad una stabilità per i lavoratori”, ha spiegato ancora Stanziale intervenuto nella giornata di ieri. I motivi dello sciopero sono svariati a cominciare dal fatto che gli operai non percepiscono stipendi ormai da parecchi mesi; sono in 1.800 gli autisti delle linee periferiche romane, la Roma Tpl, i quali da due mesi non ricevono lo stipendio.

Il consorzio privato che gestisce il servizio non riesce più a pagare quanto dovuto a causa del mancato trasferimento dei fondi dal Comune all’azienda.Dunque per quanto riguarda la giornata di oggi, possiamo dire che ci saranno comunque delle linee ferme, ovvero la 665, 051, 057, 778, 701L, 755, 08, 546, 892, 907, 985, 992, 086, 028, 036. Intanto nella giornata di ieri i lavoratori di Roma Tpl questa mattina hanno bloccato il deposito di via della Maglianella dal quale partono le linee periferiche che servono la periferia nord ovest della Capitale; dalla parte opposta della città, a Roma est, in via Raffaele Costi oltre il 70% degli autisti oggi, sfruttando permessi non retribuiti, non si è presentato al lavoro.Intervenuto sulla vicenda anche il presidente uscente del XIV municipio Valerio Barletta questa mattina su facebook ha chiesto l’intervento di Tronca “commissariando la società ed affidando il servizio ad Atac in attesa di una nuova gara con un soggetto più affidabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.