Roma, scattano i sigili per un ristorante ed un supermercato: trovati topi, blatte e sporcizia

E’ finito nell’occhio del ciclone un supermercato della Capitale e nello specifico siti nella zona di Pietralata. All’interno di questo localo sarebbero state ritrovate buste di popcorn mordicchiate sugli scaffali ed ancora escrementi di topo. Sono stati gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale ad effettuare delle verifiche in questo supermercato, come già anticipato sito nella zona di Pietralata all’interno del quale purtroppo sono state riscontrate delle anomalie e sopratutto delle condizioni igieniche davvero inquietanti.

Come abbiamo già anticipato, sono state ritrovate delle buste di popcorn mordicchiate presumibilmente dai topi ed anche i loro escrementi e tracce dei roditori negli scaffali dove erano presenti cibi già aperti. In seguito a questa incredibile scoperta sono stati contattati gli agenti dell’Asl RM2,vigili sanitari i quali hanno effettuato insieme alle forze dell’ordine dei sopralluoghi sia nel supermercato che nei magazzini ed in tutti i locali e solo al termine di questi è stato disposto un provvedimento di chiusura eseguito dai Vigili.

Inoltre, il locale dovrà essere disinfestato, derattizzato e solo dopo potrà essere rilasciato il permesso alla riapertura dell’attività. Solo al termine di tali operazioni e di un ulteriore sopralluogo, il titolare potrà richiedere il permesso alla riapertura del supermercato. Purtroppo non si tratta del primo caso di locale dalle condizioni igieniche pessime, visto che nei giorni scorsi era stato scoperto un ristorante cinese infestato di blatte e topi ed ancora presso una biglietteria dei Fori Imperiali sempre nella capitale era stato avvistato del sangue di un topo che gocciolava dalle scrivanie dei dipendenti.

Sempre nella giornata di ieri gli Agenti della polizia municipale di Roma avevano visitato insieme agli ispettori dell’Asl ed al personale del Nas dei carabinieri un laboratorio di gastronomia calda e fredda sito in vicolo del cinque nel quartiere Trastevere e proprio in questa struttura sono state riscontrate diverse violazioni amministrative come una canna fumaria non regolare; si è anche scoperto che ai clienti venivano serviti alimenti e bevande in modo abusivo ed ancora sono state riscontrate precarie condizioni igienico sanitarie, ovvero presenza di insetti.

Per tutti questi motivi è stata disposta la chiusura del locale. Ed ancora nella zona Quartaccio sono intervenuti i vigili del gruppo Aurelio hanno posto i sigilli ad un laboratorio di pasticceria gestito da un cittadino indiano, perchè all’interno sono state riscontrate pessime condizioni igienico sanitarie, oltre alla presenza di blatte, insetti,larve, sacchi di farina e latte in polvere poggiati a terra.I vigili hanno poi effettuato un controllo in un ristorante di Campo De Fiori già chiuso nei giorni scorsi per gravi problemi di igiene e proprio durante questo servizio è stato accertato che nonostante la richiesta di riapertura presentata alla Asl dal titolare i problemi che avevano determinato la chiusura non erano stati risolti. Il locale quindi rimarrà ancora chiuso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.