Romina Power torna in Italia e scrive una lettera alla stampa: ‘Basta speculazioni’

0

Romina Power ha vissuto per diversi mesi a Los Angeles, lontano dall’Italia e tale lontananza non le aveva permesso di vedere e sentire quello che nel frattempo stava accadendo nel nostro Paese in seguito alle ultime indiscrezioni trapelate sulla scomparsa della figlia Ylenia Carrisi. La ragazza è misteriosamente scomparsa nell’ormai lontano dicembre del 1993 e da allora la sua famiglia e le persone a lei più care non hanno avuto più alcuna notizia.

In tutti questi anni si è indagato sulla misteriosa scomparsa della giovane ma mai si è arrivati ad una conclusione. Pochi mesi fa un serial killer chiuso in un carcere dell’Oregon aveva riconosciuto in Ylenia Carrisi una delle sue vittime ma dopo accurate indagini ed esami del Dna effettuati la notizia si è rivelata falsa.

Il fatto ha però suscitato parecchio scalpore e i media italiani hanno molto trattato l’argomento in questione, ma Romina Power vivendo lontano dall’Italia non aveva completamente idea di cosa stesse accadendo. Quando però è tornata in Italia e ha scoperto come la notizia era stata trattata dai giornali italiani ha deciso di intervenire scrivendo una lunga lettera inviata alla stampa in cui dice “Basta” e chiede rispetto per una famiglia che soffre da molti anni.

Ecco nello specifico le parole espresse da Romina Power: “Cara stampa, torno in Italia per rimanere paralizzata davanti ad un’edicola. Ci sono tante disgrazie nel mondo quotidianamente, ma, consapevolmente speculare sul dolore altrui, lo trovo la più grande bassezza. Si dà per certo ciò che non lo è, pur di fare del becero sensazionalismo, pur di vendere e guadagnare qualche sporca moneta. Chi compila quelle “notizie” avrà pure una famiglia,avrà pure un po’ di empatia, come si fa a non avere più cuore? Un cuore per una famiglia che soffre da anni. Basta speculazioni! Basta attività! Una madre chiede, anzi impone, il silenzio stampa. Per mia figlia, la mia Ylenia Carrisi. Basta!”.

Rispondi o Commenta