Strage al canile: uccide l’ex moglie e la suocera davanti ai figli e poi si suicida,non accettava la separazione

Incredibile quanto avvenuto nella giornata di ieri a Rovigo dove un uomo ha ucciso l’ex moglie e la suocera ed infine ha ferito il compagno di quest’ultima, e poi si è tolto la vita. La tragedia sarebbe avvenuta nell’abitazione della suocera, o meglio dell’anziana signora per controllare un cabile gestito da un’associazione di volontari a Fenil Del Turco appena fuori da Rovigo.

Le due donne uccise sono Maria Askarov di 51 anni e la figlia Rosica Montana di 31 anni, entrambe di origine moldava e da tempo in Italia; le donne sono state entrambe uccise dall’ex marito della 31enne un giovane albanese di 41anni, di nome Rino Begu residente a Boara Pisani. Alla base della tragedia, una vicenda passionale, l’uomo non aveva accettato la fine del suo matrimonio voluta dall’ex moglie e soprattutto sembra che quest’ultima non gli facesse vedere i suoi due figli di 2 e di 11 anni.Proprio nella giornata di ieri, l’uomo avrebbe tentato di vedere i figli e da li sarebbe scaturita l’ennesima lite finita poi in tragedia.

L’uomo si sarebbe così recato presso l’abitazione dell’anziana signora,nonchè la suocera e dopo aver discusso a lungo con l’ex moglie, l’albanese avrebbe freddato le due donne con un revolver di grosso calibro. Rimasto vivo seppur in coma farmacologico il compagno della Askanov, di nazionalità uzbeka. L’allarme è stato lanciato dal fratello di 17 anni di Rosica; per fortuna i tre minorenni non avrebbero riportato danni fisici.Stando alle prime ricostruzioni sembra che l’omicidio sia avvenuto intorno alle ore 18.30 di ieri, e gli spari sarebbero stati uditi da alcuni residenti nonostante le case siano parecchio distanti.

Sembrerebbe che in un primo momento l’uomo abbia ucciso l’ex moglie nella cucina di casa, poi abbia rincorso la suocera nel cortile esterno, freddandola allo stesso modo, poi avrebbe rincorso il compagno dell’ex moglie, che al momento si trovava all’interno del canile ferendolo gravemente.Sul posto sono poi accorsi i carabinieri e la zona adiacente all’abitazione dell’anziana signora sarebbe stata bloccata e transennata; accorse sul posto anche diverse ambulanze che hanno accompagnato il compagno della 31enne in ospedale, mentre per le due donne non ci sarebbe stato nulla da fare perchè le due donne erano ormai senza vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.