INCREDIBILE: Samoa, dopo aver recitato Gesù in una recita scolastica riceve “le stimmate” sui piedi e sulle mani

Incredibile quanto accaduto a Samoa, nelle isole del Pacifico del Sud, una donna alla quale è accaduto davvero qualcosa di singolare dopo aver recitato in una scuola a Pasqua ed interpretato Gesù. Ebbene si,alla donna in questione, Toaipuapuaga opapo Soana, delle isole del Pacifico del Sud sono venute delle ferite sanguinanti sui palmi delle mani, dei piedi e sul costato apparse improvvisamente dopo la recita.Da quando è accaduto questo strano episodio l’armonia religiosa è venuta meno e gli abitanti si sono divisi in due gruppi, ovvero quelli che gridano al miracolo e quelli che invece pensano sia solo una bufala, un espediente della donna per farsi pubblicità e probabilmente guadagnarci dei soldi.

Intervenuto sulla vicenda anche il primo ministro Tuilaepa Sa’ilele Malielegao il quale si è schierato dalla parte di coloro i quali gridano al miracolo, essendo molto cattolico; il primo ministro crede nella sincerità della donna Toaipuapuaga Opapo Soana e soprattutto crede che quelle non siano semplici ferite ma delle vere e proprie stimmate.

Non crede alle stimmate invece il pastore protestando, visto che il fenomeno delle stimmate in realtà è puramente cattolico e la donna in questione è protestante, e per questo motivo il pastore presume che si tratti di una bufala. “Questa storia ha generato una delle più aggressive e intense polemiche fra i samoani nella rete, scrivono i media locali che hanno mandato di continuo in onda le immagini di Soana con le ferite sanguinanti alle mani, ai piedi e alla fronte e quelle dei tantissimi fedeli in pellegrinaggio nel villaggio natale della donna.

“Non c’è una posizione ufficiale sulla questione, ma l’ultima cosa che vogliamo è che divida la gente e la nostra pacifica nazione religiosa”, ha commentato un alto prelato delle Chiese protestanti. Intanto la donna presenta delle evidente “ferite sanguinanti” sui palmi delle mani, dei piedi ed anche sul costato ed il fatto più incredibile è che queste siano apparse soltanto dopo che la ragazza ha interpretato Gesù nel corso di una recita scolastica. Cherelle Jakson, una delle più note giornaliste dell’arcipelago: “Questa storia ha generato una delle più aggressive e intense polemiche fra i samoani nella rete“.

Anche il primo ministro Tuilaepa Sa’ilele Malielegao è entrato nel dibattito, schierandosi, lui cattolico, a favore della donna. I protestanti, invece, scettici, ritengono che le ferite sanguinanti della 23enne una bufala o un fenomeno psicosomatico risultato di una “isteria religiosa”.

“Questa storia ha generato una delle più aggressive e intense polemiche fra i samoani nella rete”, scrivono i media locali che hanno mandato di continuo in onda le immagini di Soana con le ferite sanguinanti alle mani, ai piedi e alla fronte e quelle di fedeli in pellegrinaggio nel villaggio natale.

La polemica fra le due comunità religiose è particolarmente violenta perché il fenomeno delle stimmate è cattolico mentre Soana fa parte di una Chiesa protestante. Quello che preoccupa le autorità è proprio il fatto che il dubbio si è insinuato nei seguaci di entrambi le comunità religiose che da sempre convivono pacificamente. “Non c’è una posizione ufficiale sulla questione, ma l’ultima cosa che vogliamo è che divida la gente e la nostra pacifica nazione religiosa”, ha commentato un alto prelato delle Chiese protetanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.