Sanremo, uomo sale su un tetto e minaccia di buttarsi “Voglio parlare con Carlo Conti”

Davvero incredibile quanto accaduto qualche giorno fa nella città di Sanremo proprio mentre al Teatro Ariston si svolgeva il Festival della canzone italiana, terminato nella giornata di sabato con la vittoria degli Stadio. Da quanto emerso, un uomo di 68 anni sarebbe salito sul tetto di un edificio molto vicino al Teatro Ariston minacciando di buttarsi. L’uomo tra l’altro avrebbe anche urlato di volere a disposizione una telecamera ed un’emittente televisiva per spiegare le ragioni per le quali aveva deciso di farla finita. In alternativa, avrebbe chiesto anche di Carlo Conti. Sul tetto, nel giro di pochissimi minuti si sono riversati carabinieri, poliziotti, vigili del fuoco i quali per fortuna sono riusciti a bloccare l’uomo e portarlo a terra. Il protagonista di questa assurda vicenda è Carmine Garogalo, 68 anni calabrese ma residente a Sanremo il quale per circa un’ora ha tenuto tutti i presenti con il fiato sospeso.

L’uomo pronunciava delle frasi senza senso, ma secondo quanto emerso dai racconti delle forze dell’ordine, l’uomo avrebbe subito un’operazione andata male e la conseguente possibilità di suicidarsi proprio perchè a detta sua non aveva nulla da perdere. Intervenuto il vice questore Lorenzo Manso, ovvero il dirigente del commissariato di Sanremo nonchè esperto di emergenze, il quale ha dichiarato:

“E’ stato un momento di forte tensione, sul tetto con i piedi sulle tegole che scivolavano, ho visto che non ascoltava più, farfugliava e si penzolava nel vuoto con la chiara intenzione di lanciarsi. Allora ho deciso, gli sono saltato addosso placcandolo, ma anche rischiando di rotolare giù con lui. Si è divincolato, ha scalciato ma, con l’aiuto dei miei uomini l’abbiamo portato in salvo”.Lo stesso Manso ha aggiunto che per tentare di convincere l’uomo a scendere dal tetto gli sarebbe stato offerto di parlare con Carlo Conti, che sicuramente sarebbe arrivato se chiamato.

“L’uomo, 67 anni lamentava problemi di salute, parlava di un’operazione ad una gamba che gli ha causato gravi danni ma si capiva che erano pretesti. Appena sceso dal tetto,l’uomo, in evidente stato depressivo, è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio“, ha dichiarato Manso.La polizia al momento sta indagando per cercare di capire se si tratta della stessa persone che esattamente cinque anni fu protagonista di un episodio analogo.Purtroppo non si tratta del primo episodio avvenuto in questo contesto, ovvero un tentato suicidio nella settimana del Festival della canzone italiana; minacce di suicidio negli anni si sono verificate nelle zone limitrofe all’Ariston ma anche all’interno stesso del teatro anche durante le dirette televisive. Ricorderete sicuramente l’edizione del 1995 del Festival di Sanremo quando Pino Pagano minacciò di buttarsi dalla balconata dell’Ariston, salvato poi da Pippo Baudo. E poi due anni fa fu la volta dei due operai dei consorzi del bacino di Napoli e Caserta i quali obbligarono Fabio Fazio a leggere una leggera dove i due esponevano i problemi al lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.