Sarah Scazzi, la clamorosa rivelazione di Michele Misseri che cambia tutto

Foto Donato Fasano /LaPresseCronaca07 02 2012 - Corte d’Assise di Taranto,Quarta udienza del processo per la morte di Sarah Scazzi Nella Foto Michele Misseri

Michele Misseri ribadisce con forza la sua versione sul delitto di Avetrana e lo fa al microfono dell’inviata di Pomeriggio 5 , la stessa a cui aveva buttato una secchiata d’acqua la scorsa settimana “Sono stato io a uccidere Sarah. Non mi crede nessuno, ma la verità la so solo io e Gesù che sta sopra di noi”. . Michele Misseri sembra vivere nel rimorso e al contrario della scorsa puntata questa volta è più pacato e disponibile nel raccontare quello che sta provando: “Sabrina ( la figlia) deve tornare a casa perché è innocente!”.

“Mi devo mettere in ginocchio davanti a loro a chiedere perdono per quello che ho fatto – prosegue Misseri – Io non vedo Sabrina da sei anni, l’ho vista nell’ultimo processo, le scrivo sempre, ho visto nei suoi occhi tanta tristezza. E’ dimagrita tanto. A lei chiedo solo perdono e di tornare a casa”. Il rimorso però, come fa notare anche la D’Urso dallo studio è solo verso la sua famiglia, non viene spesa nemmeno una parola per la nipote Sarah. Non è la prima volta che Misseri dice di essere stato lui l’unico responsabile della morte della nipote, ma questa volta sembra che i Giudici, grazie anche alle rivelazione più dettagliate del contadino, stiano prendendo in esame nuovi elementi per poter riaprire il caso. Misseri avrebbe chiesto nuovamente di deporre per raccontare dei particolari che finora aveva taciuto.

L’intervista poi prosegue e l’inviatagli chiede cosa ne pensa di Ivano Russo : “In casa Ivano non è stato mai presente”.
Il 1 giugno avrà luogo l’udienza preliminare e, Ivano verrà processato per falsa testimonianza perché gli inquirenti sospettano che abbia mentito. Il sospetto è che il ragazzo abbia cercato di sminuire il rapporto sentimentale che aveva con Sabrina, e l’interesse per Sarah. I magistrati pensano che proprio questa contesa tra le due cugine sia il movente dell’omicidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.