Scoperto eccezionale pianeta che orbita intorno a tre soli: inverni anche per anni ed il giorno non finisce mai

Scoperto eccezionale pianeta che orbita intorno a tre soli inverni anche per anni ed il giorno non finisce mai

Scoperta davvero eccezionale per tutti gli appassionati dell’astronomia. Si tratta di un nuovo pianeta con tre albe e tre tramonti; si tratta di HD 131399Ab, un corpo celeste che orbita intorno ad una grande stella centrale con altri due soli poco lontano. La scoperta è stata effettuata da un team di scienziati dell’Università dell’Arizona che attraverso uno strumento chiamato SPHERE installato sul telescopio VLT dell’Eso in Cile, hanno ottenuto l’immagine del primo pianeta trovato in orbita allargata intorno ad un sistema triplo di stelle.Il pianeta in questione, ha una grandezza di poco superiore a Giove, e dunque presenta delle dimensioni piuttosto grandi, e si trova esattamente a 320 anni luce dalla Terra proprio nella costellazione del Centauro. “HD 131399Ab è uno dei pochi esopianeti di cui sia stata fatta una fotografia diretta e il primo in una configurazione dinamica così interessante”, ha invece ammesso Kevin Wagner, il primo autore dell’articolo e della scoperta di HD 131399Ab.

Intervenuto anche Kevin Wagner, il primo autore dell’articolo e della scoperta di HD 131399Ab. “Non è chiaro come questo pianeta sia finito su questa orbita così ampia in un sistema estremo e non possiamo ancora dire cosa ciò significhi per la nostra comprensione di questo tipo di sistemi planetari, ma si vede che c’è più varietà di quello che molti avrebbero ritenuto possibile”, ha dichiarato Kevin Wagner  dell’Università dell’Arizona. Come già anticipato si tratta del primo pianeta extrasolare scoperto usando SPHERE, (Spectro-Polarimetric High-Contrast Instrument Research Exoplanet), facente parte del Very Large Telescope dell’Osservatorio europeo meridionale. Questo telescopio è sintonizzato alla luce infrarossa, al fine di cercare le fonti di calore dei giovani pianeti. Il pianeta in questione possiede delle stagioni davvero folli, sulla sua superficie infatti si possono verificare inverni molto lunghi capaci di durare anche diversi anni, e poi ancora albe e tramonti triplici durante l’arco della giornata.

Tornando alle caratteristiche abbiamo già anticipato che le sue dimensioni sono piuttosto grandi, mentre la temperatura è di 580 gradi; si tratta di un pianeta molto giovane, avendo appena 16 milioni di anni. “Per circa metà dell’orbita del pianeta, che dura circa 550 anni terrestri, si vedono tre stelle in cielo. Le due stelle più deboli sono sempre più vicine tra loro e la loro separazione apparente dalla stella più brillante cambia durante l’anno’”, ha aggiunto ancora Wagner. Tra simulazioni e osservazioni si è concluso che la stella più brillante HD 131399A, che è più massiccia del Sole di circa l’80%, ha due stelle meno massicce, B e C, che ruotano attorno, ad una distanza di circa 300 Unità Astronomiche (cioè, 300 volte la distanza media tra Terra e Sole). B e C, inoltre, ruotano l’una intorno all’altra ad una distanza pari a quella che separa il Sole da Saturno (ossia 10 Unità Astronomiche).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.